Home / Cultura / Cultura Popolare / Il Mondo di Maria – Nel silenzio della notte

Il Mondo di Maria – Nel silenzio della notte

di Maria Delli Quadri
12 settembre 2012

Nel silenzio della notte mi vien fatto di ripensare alla giornata di oggi, alle emozioni vissute, alle sorprese riservatemi dai miei amici, reali e virtuali, che mi hanno inviato gli auguri per telefono, via internet, a casa.

E’ bello sentirsi amati e ricercati; la foto del gruppo di bambini tra cui ci sono pure io, ha destato vivo interesse, perchè essa, in effetti, è un documento storico che ci ritrae in un’età bella e spensierata, anche se i nostri visi sono un po’ tesi e quasi spaventati: è la generazione del 1935. All’epoca avevamo 4 anni, le bambine portavano un gran fiocco bianco in testa che era un po’ il nostro emblema. Ognuno di quei bimbi ha avuto il suo destino: Alcuni, anche più piccoli, non ci sono più. Stefanino, Anna, Giovanni e forse anche qualche altro, già da tempo, non vedono più la luce del sole. L’ultima ad andare via è stata, pochi giorni fa, Fausta, la bimbetta piccola piccola, davanti alla suora; aveva un viso bellissimo con gli occhi neri e lo sguardo intenso.”

Io sono  qui a testimoniare che la vita, per alcuni, è un lungo percorso fatto di gioie e dolori e che tutti siamo stati bambini

Allora non sapevamo per esempio che, di lì a poco, i cieli del mondo si sarebbero incendiati e la guerra avrebbe portato lo scompiglio nelle nostre vite.


_____________________________
[1]  Maria Delli Quadri, Molisana di Agnone (IS), già Prof.ssa di Lettere oggi in pensione. Ama la musica, la lettura e l’espressione scritta dei suoi sentimenti.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

 

About Maria Delli Quadri

Maria Delli Quadri, Molisana di Agnone (IS), già Prof.ssa di Lettere. Amava la musica, la lettura e l'espressione scritta dei suoi sentimenti.

Un commento

  1. ENEA DUìI IANNI

    Devo sinceramente complimentarmi per i tanti interessanti spunti offerti alla riflessione ed alle emozioni. In particolare a Maria Delli Quadri il mio grazie per l’agiltà del suo stile, la tenerezza dei suoi ricordi, la coerenza nel trasmettere tanta voglia di fare e altrettanto impegno a non dimenticare luoghi, affetti, suoni, colori e sapori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.