Home / Cultura / Cultura Popolare / Il Mondo di Maria: Era avvertito solo il sibilo del vento

Il Mondo di Maria: Era avvertito solo il sibilo del vento

Scritto di Maria Delli Quadri [1] del 21 feb 2014 ma sempre attuale,
con accompagnamento del vento e l’editing di Enzo C. Delli Quadri

Masserie nella nebbia

Ieri sera il borgo aveva ripreso il suo aspetto solito: le strade deserte, le luci spente, E noi, qui, nel silenzio della notte che si avvicina, nel borgo sonnolento e silenzioso. Niente frastuono, niente rumore, soli con noi stessi. Solo il sibilo del vento era avvertito con una certa ansia.

IL sindaco ha detto a mezza voce che “forse” a fine settimana arriverà un po’ di neve. Giove pluvio o nevoso accontentalo, cosa ti costa: dal nord dirottala al sud e fai un po’ per uno.

Noi tutti scrutiamo il cielo, osserviamo la direzione del fumo che esce dai comignoli per vedere se il vento spira da nord o da ovest, se porterà neve o pioggia. Intanto la nebbia è tornata a rendere tutto ovattato e invisibile all’occhio scrutatore di chi aspetta la bianca coltre.

Domenica ci sarà il secondo round dei festeggiamenti: camminate nei boschi, gita a Prato Gentile per gli appassionati di montagna e, “dulcis in fundo” il pranzo finale curato dall’Accademia della cucina. 1914– 2014: pranzo identico: una delle portate è: “patate alla zi’ Mingo. Sotto la coppa, penso. Avrebbe mai potuto pensare Zi Mingo di diventare così famoso con le “pomme de terre” cotte in quel modo? Va da sé che il raduno “mangereccio” si terrà presso il “Ginepro”. Chi vuole vada.

 


[1] Maria Delli Quadri: Molisana di Agnone (IS), prof.ssa di Lettere, oggi in pensione. Ama la musica, la lettura e l’espressione scritta dei suoi sentimenti. In questa rubrica Maria volge lo sguardo sul mondo almosaviano e nascono pensieri e ricordi.

About Maria Delli Quadri

Maria Delli Quadri, Molisana di Agnone (IS), già Prof.ssa di Lettere. Amava la musica, la lettura e l'espressione scritta dei suoi sentimenti.

Un commento

  1. Simpatico e pacato discorrere, cara Maria…Niente ti sfuggiva ed il cielo era spesso fonte d’ispirazione per le tue riflessioni.
    Non lo avevo letto a suo tempo, sol perchè forse PROPRIO in quei giorni io entravo a far parte del blog ALTOSANNIO, che poi sarebbe diventato tanto importante anche per me, MENTRE tu ne eri, già a ragione, notevole cultrice….
    ORA IL CIELO è LA TUA CASA!RIP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.