Home / Cultura / Il Finestrino in Versi

Il Finestrino in Versi

Rileggendo i commenti sulla pubblicazione de “Il Finestrino” pubblicato su questo sito nel 2013, ho accolto l’invito di Stefania a trasformarlo in poesia. È ancora lui, il finestrino, a essere il protagonista. La metafora  apre e chiude i sogni di un passato impresso nella memoria che ogni tanto ritorna per affacciarsi in contesti diversi.
Rita Cerimele

Il Finestrino

Una piccola apertura 
incastonata all’interno 
di una più grande.

Finestrino di casa.

Sentire il panorama
con le dita.
Sfiorare l’aria,
il cielo,
il sole, la pioggia,
la neve.

Aprire e chiudere.
Affacciarsi
o rientrare 
soltanto con la testa.
Separare il dentro
dal fuori.

Un movimento lento
eppur significativo
di ricordi
dolci-amari,
di un paese,
che non è più affacciato 
a vecchi finestrini.

___________________
Copyright: Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri

About Rita Cerimele

Rita Cerimele è nativa di Agnone (IS). Scrive libri di favole e poesie. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: “Lascia che il Tempo Corra” Ed. Mondi Velati; “La Bambina con la Valigia Rossa”, “Abbiamo Tanto da Dire” e “Haiku” tutto di Etica Edizioni.

Un commento

  1. Antonia Anna Pinna

    Ricordo che anche la porta di ingresso aveva una porticina laterale per il gatto che veniva a reclamare l’obolo per il suo lavoro di guardiano della cantina.
    Brava Rita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.