Classic Layout

Da canto dell’alto sannio di Gustavo PetresineTempesta

               I In queste foglie popolate di vento ha messo nido lo stormire del tempo e aleggia, fischietta e penetra rovi contorti di atavica solitudine. Qui, Dio è la testa di pecora spolpata dal lupo affamato, separata dal gregge a seminare le pendici di Montecapraro. Monte Capraro Biancore d’ossa traviate, …

Read More »

VI Canto di Altosannio

Canto di Gustavo Tempesta Petresine [1] tratto da  “Ne cande”[2]   VI  Canto di Altosannio Mia giovinetta ninfa dei “valloni.” Acqua mia chiara, specula d’amore. Pende dal labbro tuo il bacio rosso. Io lo conservo fino alla tua sera e lo assaporo in un limio di fronde. _____________________________________________________________ [1] Gustavo Tempesta Petresine, …

Read More »

I mostri del nostro territorio

di Antonia Anna Pinna In tutti i paesi ci sono favole locali e leggende che si tramandano di padre in figlio. Io ricordo che, da bambina, i nostri familiari ci intimorivano dicendoci che, se ci fossimo allontanati troppo e da soli, avremmo potuto imbatterci in qualche spirito cattivo che poteva …

Read More »