Classic Layout

Il Camoscio d’Abruzzo

a cura del Dott. Eugenio di Zenobio,  http://www.camosciodabruzzo.it/ Descrizione Fu lo zoologo tedesco Oscar Neuman che nel 1899 descrive per la prima volta una nuova specie di camoscio, chiamandola Rupicapra ornata. E’ il camoscio d’Abruzzo, fino ad allora confuso con quello alpino. Ormai la differenza tra le due specie è …

Read More »

La mort schesctemuata

di Gustavo Tempesta Petresine … … …. Ce sctava na vota n’om: eva da tanda tiemb ca sctava zeffunnat davendr arru liett, causa ‘na brutta mmalatia. Even tanda ienn ca suffreva e aveva perdùt ogni speranza Suffréva de chiù pcché nne ze puteva magnié chiù niénd, e ri ricuord de …

Read More »

Olio e farina

A cura di Benedetto di Sciullo [1] da Lo spazio di tutti del sito faldus.it, editing Giovanni Mariano [2] Per un bambino di circa otto anni nato in un paese piccolo come il nostro (Fallo CH) che offriva sempre poche novità e svaghi, non c’era niente di più piacevole che partecipare alla vita “dei grandi” facendo nel contempo …

Read More »

La leggenda della Chioccia coi pulcini d’oro

Siamo a Pietrabbondante, c’è una leggenda che parla di una Chioccia coi pulcini d’oro che sarebbe nascosta in un punto di un lunghissimo cunicolo, che parte dagli scavi, appunto, di Pietrabbondante e raggiunge la sommità del Monte Caraceno, si nasconde una Chioccia con pulcini d’oro. Ciò che resta un mistero riguarda …

Read More »

Marmellata di Cachi

di Luciano Pellegrini [1] Il cachi (Dios-pyros kaki, il frutto di Zeus), originario dell’Asia Orientale, è una delle più antiche piante da frutta coltivate dall’uomo; oggi lo si trova in tutto il territorio italiano e, quindi, anche in Altosannio. Annata cospicua per la raccolta dei cachi. I rami pieni di …

Read More »

Penzènnə, mə nə vajə

di Gustavo Tempesta Petresine[1] Penzènnə, mə nə vajə Pənzènnə vaje ‘mmiézzə a chissə priètə, uarduannə rə vallùnə chinə d’acca. Lə miènə arrabbəlàtə dalla sacca, e ogni tandə m’arrəvòldə arrétə. M’acciùcchə ‘ndèrrə, ‘nə pisciarièllə posa, zə ferma, vold’attòrnə a ‘n’uarvənièllə. M’arrassemèglia coma fùssə anièllə ca z’atturcìglia a ditə də la spòsa. …

Read More »