Home / Cultura / Tradizioni / Giochi popolari / Video: “La tela del ragno” ovvero giocando con lo spago

Video: “La tela del ragno” ovvero giocando con lo spago

Si passavano ore a giocare con un semplice spago.

Materiale: un pezzo di spago della lunghezza di 40-50 cm., annodato.
Si pratica da soli o in due.
Nella versione ad una sola persona, ci si inventa una prima tela e, poi, a seguire tante altre (vedasi filmato).
Nella versione in due: una delle due fa la prima forma; l’altra prende nelle sue mani (dita) la forma appena costruita, se ne inventa un’altra e la passa all’altra persona e così di seguito.
Le forme create con lo spago hanno dei nomi: mangiatoia, fiume, tagliere, occhio di bue, culla, stella, ma tutte si richiamano alla tela del ragno


Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

3 commenti

  1. Noi ad Agnone la chiamavamo “la scionna” perché una delle forme faceva pensare ad una culla, poi c’era lo specchio e il pesce

  2. luciano pellegrini

    Che abilità. Io da solo riuscivo a fare solo , forse, due passaggi. Vedere come incrocia le dita, quali figure crea, che persona fantastica. Bei ricordi!

  3. Giochi innocenti per bambini “deficienti” nel senso di “deficio” latino cioè non avere altro… materiale, che le mani ,un pezzo di spago e l’inventiva , la fantasia …e bastavano per creare complicità ed amicizia.
    Non sapevo che ci fossero tanti nomi per le CREAZIONI OTTENUTE.
    BEL RICORDO LONTANO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.