Gigino Gigetto

di Flora Delli Quadri [1]  con  note di  Nicola Piovani

Gigino e gigetto copia

Gigino Gigetto / che va sopra al tetto / vola Gigino / vola Gigetto / torna Gigino / torna Gigetto

Gigino e Gigetto, questi due personaggi che misteriosamente volavano per aria, hanno divertito molti bambini del passato e, voglio sperare, anche qualche bambino di oggi. Si trattava di due normali pezzettini di carta incollati con la saliva sull’unghia dei diti indici delle due mani. I due indici, così addobbati, si posavano sull’orlo del tavolo e, seguendo ritmicamente i primi due versetti della filastrocca:  Gigino / Gigetto / che va / sopra al tetto si alzavano alternativamente e tornavano al loro posto.

Poi iniziava la magia

Al vola Gigino si alzava il dito di destra. In aria si scambiava l’indice col medio molto velocemente senza farsene accorgere e sul tavolo ripiombava un dito senza Gigino!
Vola Gigetto e si alzava quello di sinistra. Stesso scambio dell’indice col medio e sul tavolo ripiombava il dito senza Gigetto!
I bambini guardavano increduli le dita spoglie credendo veramente che Gigino e Gigetto fossero rimasti incollati per aria, ma poi… Magia!
Al “torna Gigino e al “torna Gigetto” i nostri due amici misteriosamente ritornavano sul tavolo, i bambini sorridevano contenti, guardavano incantati e dicevano: “ancora, ancora!” .

Gigino e gigetto

Una filastrocca abruzzese, cantilenata in questo gioco e pubblicata sulla rivista “Il Vastese, ottobre 2002” recita: Ddu’cillucce sopra a lu tette, une è Giggine e l’altre è Giggette, arrive lu vente di tramuntane, vole Giggine e vole Giggette. Si sente lu sone di na campane, torna Giggine e torna Giggette... Due uccellini sono sul tetto uno è Gigino e l’altro è Gigetto, arriva il vento di tramontana, vola Gigino e vola Gigetto. Si sente il suono di una campana, torna Gigino e torna Gigetto….

___________________________
[1] Flora Delli Quadri, Molisana di Agnone (IS), prof.ssa di Matematica in pensione. Si occupa di cultura e politica; pur risiedendo altrove, ha conservato intatto l’amore per il suo paese d’origine che coltiva in forma attiva.

Editing: Flora Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

 

 

About Flora Delli Quadri

Flora Delli Quadri, Molisana di Agnone (IS), prof.ssa di Matematica in pensione. Si occupa di cultura e politica; pur risiedendo altrove, ha conservato intatto l'amore per il suo paese d'origine che coltiva in forma attiva.

4 commenti

  1. Enzo C. Delli Quadri

    Magia dei ricordi

  2. Flora Delli Quadri

    Ci si divertiva con poco!

  3. Questo gioco lo faccio spesso con i bambini vicini di casa e nipotini e si divertono un mondo! un’altra filastrocca che piace tanto ai bimbi (quando mi vedono mostrano la manina aperta ) è la fontanella :Si gira il dito indice sul palmo della mano e si recita:
    In mezzo alla piazzetta
    c’era na fontanella
    ci andava a bere una pecorella.
    Poi uno alla volta si prende un ditino:

    Pollice la prende 
    e la porta a casa
    Indice la uccide
    Medio la cucina
    Anulare se la mangia
    Mignolino lo racconta a papà e…..
    Quando torna papà…..tutti le mazzatelle, le mazzatelle, le mazzatelle( e con dolcezza si schiaffeggia il bimbo-ae)

  4. luciano pellegrini

    bellissimo…, ora c’è internet! Più che nostalgia mi prende la rabbia vedere come siamo ridotti. Possibile che in mezzo secolo è tutto cambiato? La risposta purtroppo è SI !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.