Home / Cultura / Cultura Popolare / Fave fresche e …… sulla tavola di Poggio Sannita

Fave fresche e …… sulla tavola di Poggio Sannita

http://www.comune.poggiosannita.is.it/paese_gastronomia_primi.php#03

Qualcuno può dire che questi piatti non siano comuni a tutto il territorio almosaviano?

“Faf(e) frésch(e) e m(e)glica” – Fave alla mollica di pane

Ingredienti:

kg. 1  di fave fresche;
gr. 100 mollica di pane;
sale,
prezzemolo,
aglio e olio.

Procedimento:

lessare un chilo di fave, a cottura ultimata aggiungere gli altri ingredienti avendo cura di sbriciolare la mollica, continuare la cottura per altri 5 minuti e servire.

 


Faf(e) frésch(e) e scarcioff(e)l(e)” – Fave e carciofi

Ingredienti:

kg. 1 di fave fresche;
n. 4 carciofi (“scarcioff(e)l(e)”);
due uova;
gr. 200 formaggio,
sale,
prezzemolo,
aglio e olio.

Procedimento:

amalgamare formaggio, uova, aglio e prezzemolo; con l’impasto ottenuto riempire i carciofi; metterli in una pentola insieme alle fave aggiungere acqua, fino a ricoprire il tutto, sale, olio e cuocere.

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

3 commenti

  1. Flora Delli Quadri

    Che i carciofi si chiamassero “scarcioff(e)l(e)” me l’ero scordato. Quanti guasti fa al dialetto il parlare in italiano.

  2. ottime ricette!!!!!!!!!!

  3. Lingua ufficiale, lingua artificiale! Signora Delli Quadri.

Rispondi a Gustavo Tempesta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.