Home / Cultura / Cultura Popolare / Dalla sponda ru tittə – Dal limitar del tetto

Dalla sponda ru tittə – Dal limitar del tetto

Poesia di Antonio Gerardo Marinelli 
Foto di Bruno Cerimele


 

Dalla sponda ru titte

Re cueappə pənnenn’
dalla sponda ru titt
ə
uardanə Petravvənnennə.
L
ə cambeanə
en
ə suneatə a mattutoinə.
Ru cambanoil
ə
sə féa du chiecchiear
ə chə l’oldrə
mendr
ə a rə crəstieanə,
dənend
ə a scta bəllezza,
arpéusa l’an
əma e ru cheurə.

Dal limitar del tetto

Tegole penzolanti
dal limitar del tetto
guardano Pietrabbondante.
Le campane han suonato al mattino
Il campanile ha chiacchierato con l’altro
mentre ai cristiani,
davanti a tanta bellezza,
riposa l’anima e il cuore.

Copyright: Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Antonio Gerardo Marinelli

molisano di Agnone (IS), vive a Bologna da oltre 50 anni con la sua famiglia. Perito industriale, ha lavorato nel campo assicurativo vendendo "serenità ". Da pensionato, dedica parte del suo tempo a cercare di "scrivere" foto della sua infanzia e momenti incancellabili vissuti nella sua terra di origine che, insieme al suo dialetto, non ha mai dimenticato.

Un commento

  1. BELLO questo momento “contemplativo”, verso l’ALTO, LA SPIRITUALITà… stando in alto ‘noppe a nu teitte. mmezze a le cuoppe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.