Home / Cultura / Cultura Popolare / Dal Bosco

Dal Bosco

Poesia di Marisa Gallo [1]

Gaggia,falsaacacia

Dal bosco

Colpita dall’ascia bianca gaggìa[2] del bosco oggi hai lasciato la frescura:
l’alma non più prigioniera di scorza
e spine, ora al sole è libera e pura.

Ti bagnan lievi e rugiadose stille;
mentre le mani laboriosamente,
accarezzan con paziente lavoro,
il tuo corpo, che dolor più non sente.

Or tu protezione sarai a’ balzi
di svelti bimbi e appoggio sicuro,
nel buio, agl’incerti passi de’ vecchi.

Ma gli occhi neri ancor rispecchieranno[3],
nelle lunghe e chiare notti di luna,
la candida neve della Maiella…

Roccamorice ‘95


[1] Marisa Gallomolisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.
[2] Gaggia o robinia, Acacia, Cascia, Falsa acacia, La Gaggia è sicuramente una delle piante esotiche più diffuse nei boschi e nelle zone ruderali d’Italia. Di origine americana, in relativamente poco tempo è divenuta una pianta talmente invasiva da arrivare a caratterizzare buona parte del territorio.
[3] gli occhi neri sono i nodi della gaggia divenuta staccionata.

Copyright  Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri 

 

About Marisa Gallo

Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.