DA UN “CUORE” DI ANNI FA: IL NOSTRO VERRINO

0
1103

IL NOSTRO VERRINO

verrino_falcioni
Le sorgenti del Verrino (foto di Pietro Falcioni)

Il fiume Verrino attraversa l’agro agnonese. Nasce dal monte Capraro, alto m.1721. Da questo monte il fiume inizia la sua corsa rapida, poi più tranquilla.
Su un ponte situato sul fiume c’è un cartello con la scritta: Torrente Verrino.
Io vorrei dire al cantoniere dell’ANAS che lo mise, che il Verrino è un fiume, non un torrente perché il torrente è un corso che ha l’acqua solo d’inverno, il fiume è un corso di acqua perenne che ha l’acqua in tutte le stagioni.

I cantonieri dell’Anas hanno messo un cartello sul ponte del Sente e ci hanno scritto: fiume…
Il Sente è un torrente in quanto già a maggio non ha più acqua.

Noi alunni agnonesi chiediamo che vengano corrette queste iscrizioni.

Alfonso Carlomagno – Agnone – classe 4° – 1962

 

cartina_fiumin.d.r.
Il Verrino è lungo 24 km. Nasce tra il monte Campo e il monte Capraro, entrambi nel comune di Capracotta (IS). Attraversa i comuni di Agnone, Castelverrino, Poggio Sannita, Pietrabbondante e Civitanova del Sannio, sfociando nel fiume Trigno all’altezza di Bagnoli.

Il Sente, lungo 18 km, nasce presso Castiglione Messer Marino e sfocia nel fiume Trigno come suo affluente di sinistra dopo il Verrino. Separa il territorio di Poggio Sannita (IS) dal quello di Schiavi d’Abruzzo (CH). Rappresenta, pertanto, un tratto del  confine naturale tra Abruzzo e Molise.

_____________________
Tratto da “Cuore”, giornalino che si stampava in Agnone,  presso la scuolacuore2 elementare, nel periodo che va dal 1961 al 1968.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.