Home / Cronaca / Attualità / Economia e Politica / La Cultura c’è, la Regione no.

La Cultura c’è, la Regione no.

di Enzo C. Delli Quadri

Regione non esiste 1

Due situazioni di particolare rilevanza territoriale stanno a dimostrare quello che da più parti e, ormai, da tempo viene affermato: la Regione Molise non esiste, o, a voler essere meno drastici, è inqualificabilmente assente.

Regione non esiste 2

 La Prima situazione riguarda le Biblioteche Riunite (Comunale e B. Labanca) di Agnone e, probabilmente anche tutte le Biblioteche Molisane.

Le Biblioteche Riunite rappresentano un piccolo gioiello nel panorama culturale Italiano: fa spicco la Mostra Permanente del Libro Antico con incunaboli e pezzi rarissimi, come la copia dell’opera omnia di Platone, che gratificano tutti i numerosi visitatori che ad essa accedono. La Biblioteca B. Labanca, poi, essendo parte integrante del Sistema Bibliotecario Nazionale, consente il prestito interbibiotecario e la consultazione on-line del suo notevole patrimonio librario. Ma le Biblioteche non si limitano a questo che potrebbe essere un ruolo puramente di conservazione. Esse propongono iniziative e attività che spaziano nella storia e nell’archeologia. Ultimamente molto apprezzata è stata l’iniziativa di dar vita alla Mostra “La Storia sui Muri”, manifesti e locandine che, ripercorrendo la storia italiana dal fascismo in poi, offre, in modo semplice e lineare, l’evoluzione storica e culturale dell’Italia, con i suoi epocali cambiamenti.

Regione non esiste 3

Ebbene, di fronte a tanta qualificatissima materia per lo sviluppo culturale, turistico ed economico della Regione, nulla è previsto nei bilanci regionali, nessuna attenzione è posta a questa situazione e, quel che è peggio, gli operatori del settore hanno smesso di interessare la Regione stessa, conoscendone la volatilità politica, il degrado finanziario e le connesse politiche del territorio.

Guerriero Sannita

La Seconda situazione riguarda il Molise e l’EXPO 2015

Il sindaco di Pietrabbondate Giovanni Tesone, in data 9 settembre 2014, ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio della Regione Molise, nella quale dichiara l’intento del suo Comune di offrire gratuitamente in mostra, per l’EXPO 2015, la Statua Originale del suo prezioso Guerriero Sannita, in rappresentanza della Regione Molise. Per l’occasione, il Sindaco ricorda che l’imponente statua, realizzata nel 1922 in onore dei caduti della Prima Guerra Mondiale, ma simbolo della gloriosa storia dei Sanniti, può rappresenta degnamente la Regione, territorio Sannita.

Anche in questo caso, si assiste alla totale assenza della Regione, non essendo pervenuta al Comune di Pietrabbondante alcuna risposta in un senso o nell’altro

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.