Chist’uocchie

2
1219

di Bruno Marinelli[1]

lacrime

Chist’uocchie

Chist’uocchie ch’ me stanne a cercà jute
so’ state ‘na surgente d’acqua pura,
carezze ch’ cacciavane le pene
e ‘mpiette me stutavane l’arzùra.
‘N’ùteme sciate chine d’ dulore
ch’ me fa male e ch’ me scava dente
mentre t’assuch lacreme e sudore
e sente ch’ nen pozze fa chiù niente.
E re recuord, come merecune,
de tante cose ch’ nen te so’ dette,
de re selènzie luonghe, luonghe e scure,
de quante vote n’te so stretta ‘mpiette.
E mentre torne ‘ngora ru uaglione
ch’ n’arresciva a dice, segliuzzanne,
ch’ te vuleva tante…tante…bbene,
me lasse sule ch’ ‘stu nude ‘nganne.

 

Questi occhi

Questi occhi che mi chiedono aiuto
sono stati una sorgente di acqua pura,
carezze che toglievano le pene
e, nel petto, spegnevano l’arsura.
Un ultimo respiro pieno di dolore
che mi fa male e che mi scava dentro
mentre ti asciugo le lacrime e il sudore
e sento che non posso più fare niente.
E pesano, come grandi sassi, i ricordi
delle tante cose che non ti ho dette,
dei silenzi lunghi, lunghi e imbronciati,
delle volte che non ti ho abbracciato.
E mentre torno ad essere il bambino
che non riusciva a dire, singhiozzando,
che ti voleva tanto…tanto bene,
mi lasci solo con questo nodo alla gola.

 

_________________________
[1] Bruno Marinelli, molisano di Rionero Sannitico, costretto ad abbandonare gli studi universitari per dedicarsi al lavoro in banca, ha operato nel sindacato, senza mai abbandonare la sua passione per la poesia dialettale.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine 

 

2 Commenti

  1. LA DOLCEZZA DELTUO SENTIMENTO FILIALE, espresso così bene e con maestria, da te, caro POETA, BRUNO MARINELLI, mi lascia teneramente soddisfatta, ma anche “ vogliosa” di non saper dire altrettanto bene il mio affetto filiale, …proprio mentre sto scrivendo ..di mio padre, poiché tra un mese ricorrerà il giorno della sua morte!

  2. Enzo Carmine Delli Quadri poi ha completato il tuo quadro, con la sua saggia e delicata cornice di immagini e di musica. Grazie anche a lui!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.