Celenza sul Trigno

 

celenza_sul_trigno 2

Comune della  Provincia  di  Chieti  in  Abruzzo .  Negli anni la sua popolazione è scesa, da  un massimo di 2.015 abitanti,  agli attuali  985
Celenza-5

Dati amministrativi
Regione         Abruzzo
Provincia     Chieti
Sindaco         Andrea Venosini (lista civica) dal 27/05/2007

Territorio
Altitudine       646 m s.l.m.
Superficie     22 km²
Abitanti         985 (31-12-2010)
Densità        44,77 ab./km²
Frazioni        Martinelle, Strette
Comuni confinanti     Carunchio, Montefalcone nel Sannio (CB), Montemitro (CB), Palmoli, Roccavivara (CB), San Giovanni Lipioni, Torrebruna, Tufillo

Evoluzione demografica

celenza demo

Cenni storici
Il territorio fu occupato sin dall’epoca romana come testimoniano un cippo militare ed alcune monete ritrovate nella zona. La fondazione del paese, tuttavia, viene fatta risalire tra il IX ed il X secolo. In epoca feudale fu feudo di Odorisio di Sinibaldo dal 1272 mentre fu della giurisdizione della diocesi di Trivento. Nel 1451 passò a Marino Caracciolo come dote della moglie Maria di Sangro. Nel 1464 fu ceduto da Re Ferrante a Marino lo Scappuccino. Alla morte dell’ultima Caracciolo, Cosima Caracciolo, passò a suo figlio Carlo Cesare d’Avalos. Durante la seconda guerra mondiale fu ricostruito in seguito.

Onorificenze
Medaglia d’argento al merito civile    «Centro strategicamente importante, situato sulla linea “Barbara”, occupato dalle truppe tedesche impegnate a bloccare l’avanzata alleata, subì feroci rappresaglie e devastanti bombardamenti che provocarono numerose vittime civili, la quasi totale distruzione dell’abitato e danni ingentissimi al patrimonio agrario. Ammirevole esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio.»
— Celenza sul Trigno (CH), 1943

Monumenti e luoghi d’interesse
•    Borgo fortificato con torre
•    Chiesa di Santa Maria Assunta
•    Ex Convento di San Donato
•    Torre della Fara

celenza_sul_trigno 1

 

Fonte: Wikipedia

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.