Home / Cultura / Turismo in Altosannio (page 5)

Turismo in Altosannio

Attività ricettive ed eventi

Il Ramarro

A cura di Benedetto di Sciullo [1]e  Giovanni Mariano [2] Questo rettile, insieme alla lucertola, era per i ragazzi uno degli animali più “cacciati” e ricercati nelle campagne circostanti il nostro paese. A differenza della lucertola questo sauro era più difficile da trovare e spesso chi ci s’imbatteva di solito provava un certo …

Read More »

L’inversione termica, i colori della primavera, le capanne di pietra, il rito dello strofinamento e altro ancora

di Luciano Pellegrini È mia abitudine prima di andare in montagna controllare il servizio meteo per assicurarmi sul clima che troverò. La temperatura, il vento, previsioni pioggia, e se c’è la neve… la pericolosità. La temperatura alle ore otto, a 2.000 metri, segnava 16 gradi. Nella mia città, Chieti, allo …

Read More »

Siti Archeologici in Altosannio: Le strutture templari e museali

Scritto del Prof.Pasquale Falasca [1] Quando si tratta di effettuare una ricognizione complessiva sulla realtà archeologica dell’Abruzzo e del Molise, dobbiamo considerare quest’area territoriale come indivisibile, omogenea ed unitaria, prescindendo dalle separazioni fittizie che sono il frutto di una modernità artificiale. Dal punto di vista storico-storiografico, sia l’Abruzzo che il Molise hanno avuto …

Read More »

Il Molise e l’Abruzzo Citra nella sala del trono del re delle Due Sicilie

L’Alto Molise, l’Alto Sangro e l’Alto Vastese (in un unicum che è l’Altosannio) sono vicini nella geografia, nella cultura, nella storia, nelle tradizioni e … … anche nella Sala del Trono dell’antico Palazzo Reale di Napoli. I tre territori dell’Appennino Centrale sono rappresentati simbolicamente lungo il soffitto dalle figure femminili …

Read More »

Attenti al Cuculo!

a cura di Paola Giaccio « Canta il cucco sulla quercia nera ricordati padrone che è primavera. » Questo è un proverbio dell’Italia meridionale che ricorda al padrone di lavoro che è bella stagione anche per i lavoratori. Il cuculo (Cuculus canorus) è un uccello della famiglia Cuculidae. È voce onomatopeica …

Read More »

Chiocciola comune (Helix memoralis)

A cura di Benedetto di Sciullo [1] tratto dal sito faldus.it, editing Giovanni Mariano [2] Fauna Classe: Gastropoda Sottoclasse: Pulmonata Genere: Helix Specie: Pomazia La chiocciola è un mollusco gasteropodo, polmonato, cefalofero e stilommatofero. Come tutti i Gasteropodi la chiocciola ha subito la torsione del mantello e della massa viscerale. Presenta una conchiglia tipicamente spiralata, in cui la spira è rivolta sul lato …

Read More »

I Sanniti a Pietrabbondante

Con alcune giustificate differenze, rispetto alla storia “ufficiosa” dei sanniti che si può leggere su www.sanniti.info, il video su Vimeo https://vimeo.com/197423274  o su You-tube https://www.youtube.com/watch?v=1iNhFIykB5U, tratteggia l’origine dei Sanniti e il percorso che li portò a Pietrabbondante dove, sul pendio di Monte Saraceno, edificarono un maestoso complesso di culto costituito da un teatro, un …

Read More »

Saltimpalo

A cura di Enzo C. Delli Quadri Saltimpalo (Saxicola torquata), esemplare maschio. Altra specie molto interessante abbastanza comune tra i 700 e i 1200 m. Esemplare presso Castglione Messer Marino (Nota di Ivan Serafini) Ordine: Passeriformes  Famiglia: Muscicapidae Il Saltimpalo predilige ambienti aperti e semi-aperti con vegetazione rada, come brughiere, praterie, campi incolti. …

Read More »

La primula

a cura di Paola Giaccio La primula frettolosa. L’inverno disse: «Tra poco me ne andrò». E una primula gialla subito spuntò. Allora il vecchio fico si mise a brontolare «Questi giovani non sanno mai aspettare, non è il tuo turno, non c’è la primavera, sentirai che freddo questa sera!». La …

Read More »

Grotta di S. Nicola

di Raffaele Buzzelli Passeggiata di studi al monte S. Nicola di Capracotta, anni fa …. …. giovani altosangrini e gruppo speleologico de l’Aquila… …. gita avventurosa su quel monte …. …. tre cose interessanti: mura ciclopiche, cava di rocce a strati, tagliate naturalmente, grotta di San Nicola. Iniziammo la ricerca …

Read More »

Il Calandro

A cura di Enzo C. Delli Quadri Non è difficile incontrare il Calandro (Anthus campestris), specie molto interessante, sulle cime più elevate dell’alto vastese, negli incolti, nelle praterie sub-steppiche tipiche di alcuni ambienti propri dell’alto vastese. Specie dall’aspetto mimetico molto difficile da determinare per i non esperti, può essere confuso …

Read More »

Le “romantiche” capanne in pietra

a cura di Paola Giaccio Non si può non rimanere affascinati dalle capanne in pietra (tholos in Abruzzo, caciare nelle Marche, trulli in Puglia e nuraghe in sardiegna). L’Altosannio è il loro paradiso. Sorgono in piano o lungo i declivi, a fianco degli stazzi. Costruite con pietre a secco sovrapposte e rastremate in alto, le …

Read More »