Home / Cultura / Tradizioni (page 5)

Tradizioni

Arti, mestieri, oggetti, attrezzi, Feste,Gastronomia, Giochi

Il proliferare, in Altosannio, di statue di santi e di madonne

di Luigi Mastronardi [1] Il proliferare, in Altosannio, di statue di santi e di madonne, di edicole votive e di cappelle religiose,  è stato considerato da più parti come uno strano sintomo di recrudescenza confessionale. Secondo alcuni la cosa potrebbe evidenziare manifestazioni di eccessiva credulità che allontanerebbero dal pensiero razionale soprattutto …

Read More »

Risotto con il Cavolo Rosso

di Luciano Pellegrini [1] È un piatto che soddisfa sia il palato che l’occhio. Il suo gusto è delicato ed il colore è invitante. È il cavolo o cappuccio rosso. Una leggenda racconta che il cavolo nacque dal sudore di Zeus ed era utilizzato come pianta medicinale dai Greci. Le …

Read More »

Marmellata di Cachi

di Luciano Pellegrini [1] Il cachi (Dios-pyros kaki, il frutto di Zeus), originario dell’Asia Orientale, è una delle più antiche piante da frutta coltivate dall’uomo; oggi lo si trova in tutto il territorio italiano e, quindi, anche in Altosannio. Annata cospicua per la raccolta dei cachi. I rami pieni di …

Read More »

Bella lavanderina (bella lavandaia)

Notizie:  Gioco simile al girotondo, un tempo praticato dalle ragazze. La differenza rispetto al classico girotondo consisteva nel fatto che la ragazza, attorno alla quale giravano in tondo le compagne, restava inginocchiata mimando una donna che stava lavando i panni mentre le compagne cantavano: La bèlla lavanderina, Che lava i fazzoletti, …

Read More »

Risotto Piselli e Cachi

di Luciano Pellegrini [1] Il Cachi (Kaki – nome scientifico Diospyros kaki), o Loto, è un frutto autunnale vivace… … per il suo colore particolare, da giallo-arancione a arancione intenso. È chiamato “cibo degli dei” perché ha un sapore delicato, speciale e gradito. Il suo nome scientifico deriva dall’unione delle …

Read More »

Quando il meteo non era ancora diventato una moda

di Minella Busico Marcovecchio [1] Dalla fine dell’800 e per moltissimi anni, fino a metà degli anni cinquanta, per rilevare parametri meteorologici significativi, dapprima il mio bisnonno Pier Francesco de Horatiis e, successivamente, mio nonno Cesare de Horatiis fornivano giornalmente al servizio meteorologico nazionale rilevazioni su pressione atmosferica, direzione e …

Read More »