Home / Cultura / Cultura Popolare / Racconti (page 10)

Racconti

Le ferie sono finite

di Gustavo Tempesta Petresine [1] 21 agosto 2018… Le ferie sono finite. Uno sbattere di sportelli unito al rotolare dei troller riempie la mattina del 21 agosto. Tornano al “travaglio usato” gli operai rinvigoriti dalle mangiate di “carna arruscte”; tornano negli uffici cittadini gli impiegati, con le facce colorite, rattristandosi di …

Read More »

Pillola di Folklore 1 – Eterne Discordie ovvero la Maledizione di San Giovanni da Capestrano

di Domenico Di Nucci tratta da Agnone, il paese dov’era sempre mezzogiorno [1] Secondo alcuni, la vita di paese sarebbe monotona, noiosa e insignificante mancherebbero gli stimoli culturali, la partecipazione a grandi eventi; in paese non succederebbe mai nulla…insomma…come tanti peones, i paesani si trascinerebbero stancamente da un posto all’altro preoccupati …

Read More »

Pillola di Storia 1 – Prima citazione storica di Agnone, 751 d.C.

di Domenico Di Nucci tratta da Agnone, il paese dov’era sempre mezzogiorno [1] La prima citazione storica di Agnone è inserita nel “Chronicon Vulturnense” edito da Volturnia Edizioni riguardante le vicende storiche relative all’antica abbazia di San Vincenzo al Volturno, raccolte in un codice miniato che il monaco Giovanni, responsabile dello scriptorium, redasse …

Read More »

Il professore Luciano Tavarozzi

di Maria Delli Quadri Luciano Tavarozzi, più noto come Cî-ano (non come il ben più noto Galeazzo, ma proprio Cî-ano, Cî-ano), era il nostro professore di disegno al Liceo Scientifico che non aveva, all’epoca, nomi di papi o altro, ma si chiamava semplicemente Liceo Scientifico e basta. Era subentrato al professore …

Read More »

Da Roccavivara con affetto: danza sui covoni

di Mario Antenucci, tratto dal suo libro “Pane e Vino” [1] Alla mietitura del grano seguiva la sua trebbiatura, che significava quantificare il raccolto e metterlo al sicuro. Anche quei giorni erano duri, pesanti e difficili! Si adunavano i covoni di grano – le messi – sull’aia in attesa di essere trebbiati …

Read More »

Da Roccavivara con affetto: dopo gli esami

di Mario Antenucci, tratto dal suo libro “Pane e Vino” [1] Dopo gli esami, essendo stato promosso, i miei genitori, premiandomi, decisero di mandarmi alla colonia estiva di Campomarino, cittadina sul litorale molisano. Mia madre mi preparò il corredo per i quindici giorni di colonia e mi affidò a mio zio …

Read More »