Home / Cultura / Cultura Popolare (page 30)

Cultura Popolare

S’ cùoc’n’ l’ sagn’ e tacchìun’

Poesia di Giuseppe Delli Quadri [1] dal libro “Poeti Dialettali di Agnone” curato da Domenico Meo[2]   S’ cùoc’n’ l’ sagn’ e tacchìun’ Sótt’ alla ciumm’nòira šta vullènn’ ru cuttrìell’ ch’ sémbra nu vapéur’; la mamma ch’ l’ j’nèštr’ št’att’zzènn’, ru such’ rušš’ bbubb’jajja e ch’addéur’! Gna s’amménan’ l’ sagn’ t’ …

Read More »

Storie de na prete

Poesia di Rodrigo Cieri [1] tratta dal suo libro “Memoria è Anima” Campobasso 2017. Storie de na prete Mmezze a ll’acque so’ štate pe’tant’anne de lu fiume che scorre a lu paese. A vvolte m’avvulgeve nche la piene e le sentive dentre tutte quante. A vvolte me passave accarezzenne e …

Read More »

La casa

A cura di Benedetto di Sciullo [1] È difficile, soprattutto per chi è amante delle tradizioni, non restare affascinato dalle vecchie abitazioni o, meglio, da ciò che s’immagina si possa trovare dentro di esse. Chiunque abbia una vecchia casa o una cantina polverosa sa quanti “tesori” possono trovarsi al suo interno e, …

Read More »

Da Nikolaus a Babbo Natale

Luigi Casale [1] La festa di s. Nicola di Bari è riportata dal calendario al 6 dicembre. A questa data è già iniziato il nuovo anno liturgico (il ciclo temporale delle solennità cristiane celebrate dalla Chiesa) e ci troviamo – generalmente – nella prima  settimana d’Avvento;  o al massimo nella …

Read More »

Lacrima di Natale

 Poesia di Angelo Iavicoli [1] Lacrima di Natale Quest’anno ho versato una lacrima. Non per la guerra non per un bimbo che muore di fame. fiumi di lacrime ho versato. Quest’anno ho versato una lacrima per gli alberi che, soli soletti, a me che passavo porgean il saluto, talvolta facevan dispetti …

Read More »

Natale – Poesia

di Tiberio La Rocca [1] Natale Cagnètte le destine de le munne, na fredda notte de tant’enne fa menètte Criste n-cima a chesta terra, menètte a pertà pace gna ze sa. Nascètte peverielle a na capanna, nascètte pe campà senza peccate senza vestite, gnè l’ulteme pezzente, sole dall’anemele arrescallate. Da …

Read More »

‘Nu Suonne

Poesia di Bruno Marinelli [1] ‘Nu Suonne Ce sta ‘na cuntentezza tutt’attuorne quand’è Natale a ru paese mije: d’albere ‘llumenate s’arregne, de gente che camina pe’ la vije. Dentr’alla chiazza ce sta ru presepie, le bancarelle vinnene pasture, le case se so tutte arrevestute de luce, de pallucce e de …

Read More »

La Romantica Malinconia di Antonia – Se nevica

Questa Poesia di  Antonia Anna Pinna[1] fa parte del racconto “Se Nevica” Se nevica Se nevica, vuol dire che Dio c’è. Ricopre la crudeltà degl’uomini, la nasconde per qualche ora, per farci riprendere fiato, copre le cartacce, buttate distrattamente, che offendono il suolo comune, terra sconsacrata dai nostri piedi pesanti. …

Read More »

Rə viérnə – L’inverno

di Gustavo Tempesta Petresine [1] Rə viérnə Ma chigna è brutt viernə sci mmaldìtt! Acquanda vidə suol ghienghə e nirə. N’ nze vedə chiù re culm de re titt E nen ce sctienə foglie a quillə pirə. Ca puozz ittà lu sanghə tiembə bruttə! D’addrétə alla fenèsctra, che trisctezza! E …

Read More »

La ciumm’nòira e rru tèrmus’féun’ – Camino e termosifone

Poesia di Giuseppe Delli Quadri [1] tratta dal libro “Poeti Dialettali di Agnone” curato da Domenico Meo[2] La ciumm’nòira e rru tèrmus’féun’ Nu bbèll’ jùrn’ ru tèrmus’féun’ ch’ la ciumm’nòira facètt’ ru spacchéun’, d’cètt’ ca iss’ éva luštr’e lucènd’ e chélla nàira, éva vrétta e f’tènda. La ciumm’nòira nz’ scumb’nnètt’, …

Read More »

Il Cardo

A cura di Paola Giaccio [1] Il cardo silvestre, dipsacus, appartiene alla famiglie delle astreaceae, il nome scientifico dipsacus deriva dal termine greco dipsao che significa avere sete, tale nome è presumibilmente dovuto alla forma concava delle foglie che le fa somigliare a dei bicchieri che dopo un acquazzone si …

Read More »

Il Mondo di Maria – Natale in TV

di Maria Delli Quadri [1]  scritto nel dic 2013  In televisione vediamo sempre molta pubblicità, ne siamo bombardati, tanto che, anche chi non la segue, è costretto ad ascoltarla, oltre tutto perché il volume dell’audio si alza automaticamente e  violenta i nostri “padiglioni auricolari”. Telefonini sofisticati, con relativi prezzi al ribasso, …

Read More »