Home / Cultura / Turismo in Altosannio / Flora e Fauna

Flora e Fauna

Il Muschio

A cura di Benedetto di Sciullo [1]editing Giovanni Mariano [2] Nelle campagne che circondano i nostri paesi e soprattutto nel loro sottobosco è facilissimo trovare spessi strati di muschio che ricoprono i massi. Nonostante il senso di freschezza che questa pianta c’ispira, spesso essa è ignorata forse proprio perché così facile da trovare. Questo avviene …

Read More »

Erbario di Padre Zanon custodito nel Seminario Vescovile di Trivento

di Ivan Serafini, 12 nov 2015 [1] Informazioni sull’interessante Erbario di Padre Zanon e la conservazione della biodiversità della Valle del Trigno Presso l’antico Seminario Vescovile di Trivento (CB) è custodito un erbario molto interessante realizzato nel 1932 da Padre Vincenzo Zanon. Abbiamo pochissime notizie biografiche su Padre Zanon e sulla sua attività. L’attuale …

Read More »

Il Camoscio d’Abruzzo

a cura del Dott. Eugenio di Zenobio,  http://www.camosciodabruzzo.it/ Descrizione Fu lo zoologo tedesco Oscar Neuman che nel 1899 descrive per la prima volta una nuova specie di camoscio, chiamandola Rupicapra ornata. E’ il camoscio d’Abruzzo, fino ad allora confuso con quello alpino. Ormai la differenza tra le due specie è …

Read More »

La Lucciola, le leggende

a cura di Enzo C. Delli Quadri Le lucciole sono uno degli animali simboli dell’estate, quando arrivano significa che è ora di stare fuori la sera, di festeggiare e gioire insieme agli amici davanti ad una bibita fresca. Appaiono nei prati illuminando piccole aree tra l’erba. il loro nome scientifico …

Read More »

Che mito, questo melograno!!!

a cura di Paola Giaccio [1] L’albero a cui tendevi la pargoletta mano il verde melograno Dà bei vermigli fior…” Tra i gustosi frutti di cui ci fa dono Madre Natura, la melagrana è indubbiamente uno dei più difficili da consumare (chi non incontra qualche difficoltà nel sbucciarla?), ma è altresì …

Read More »

La fava,“carne dei poveri”!

a cura di Paola Giaccio su fonti Wikipedia e Sale&Pepe Storia e tradizioni Definita “carne dei poveri” per essere stata per lungo tempo una delle fonti alternative di proteine per le popolazioni che vivevano di quello che i campi riuscivano a produrre, la fava è il seme della Vicia faba, …

Read More »

Il sorbo

A cura di Benedetto di Sciullo [1] editing Giovanni Mariano [2]tratto dalla rubrica Lo spazio di tutti del sito faldus.it Se non fosse per la tenacia con la quale, seppure in forma selvatica, ancora appare sporadicamente in alcuni terreni abbandonati, diremmo che questa pianta è del tutto scomparsa dalle nostre campagne. Pur avendo un legno decisamente pregiato (impiegato persino …

Read More »

Il Pruno o Prugnolo

A cura di Benedetto di Sciullo [1] editing Giovanni Mariano  [2] Credo che in primavera, chiunque veda una pianta di pruno fiorito, ne resti affascinato. I suoi fiori bianchi, folti e profumati sono tra i primi a sbocciare ed annunciano che l’inverno è ormai finito. In Altosannio questa pianta è utilizzata soprattutto …

Read More »

Il rovo

A cura di Benedetto di Sciullo [1]editing Giovanni Mariano [2]  “Li ruve”: croce e delizia dei contadini. Chi ha frequentato anche soltanto per pochi anni la vita di campagna del nostro paese, sa quali e quante cruente battaglie sono da sempre state ingaggiate tra i coltivatori e quest’invadente pianta che, nonostante i continui tagli, continuava imperterrita …

Read More »

Codandzìndzara, ufàrə e altri nomi di uccelli nell’Ornitonimia abruzzese e molisana

di Davide Boccia La presente ricerca intende essere una raccolta sistematica dei nomi popolari degli uccelli in area abruzzese e molisana. Difatti, fino ad oggi, non è stata redatta alcuna opera di tipo lessicografico inerente la zoonimia dialettale dell’Abruzzo e del Molise.Pertanto, tra le motivazioni che hanno portato all’elaborazione dell’Ornitonimia …

Read More »

Il Ginepro

A cura di Enzo C. Delli Quadri Il Ginepro è una Pianta con foglie aghiformi e strutture riproduttive simili a frutti carnosi dette garbugli, tipici del solo genere Juniperus. Ha poche esigenze idriche per cui è facile trovarla in zone dove le frequenti gelate rendono l’acqua scarsamente biodisponibile. Il portamento può …

Read More »

Pioppo Tremolo

A cura di Ivan Serafini Il fiume Sangro nasce a 1441 m s.l.m. sulle pendici del monte Turchio, sotto il Passo del Diavolo, nel parco Nazionale d’Abruzzo. Dopo un percorso di 122 km sfocia nel Mare Adriatico nei pressi di Torino di Sangro (CH). Il suo bacino copre per il 59% …

Read More »