Home / Cultura (page 5)

Cultura

Sciuoglie – Sciolgo

Poesia di Antonia Anna Pinnain dialetto di Villalago Sciuoglie Sciuoglie i chepille sopra alle spalle,le facce scevulà sopra alla schejenacummà ne repare da le lange de chi passa. Annasconne la pena me, se la tienghe,aglie uocchie famielece de le jene.Cumbono i penzejere meje che natra lenguape farle sembrà piezze de altre vejete.Abitue …

Read More »

Quella Cosa – Il Prolasso Uterino – Resezione Gastrica – Maria

Storie professionali del dr. Carlo Fiocca il dottore di campagna Quella Cosa  Un altro contadino invece intelligente, prima che la moglie  subisse un intervento  di natura  ginecologica, disse in dialetto  al chirurgo ciò che traduco in italiano: “ Dottò, stai accorto ora che operi mia moglie. Non mi guastare quella cosa.” “Quale cosa?” “ Io …

Read More »

Ricordi lontani: lo sposalizio a Capracotta

Un’immagine del matrimonio di Pupetta (Antonia) Iacovone e Mario Di Tanna (14 febbraio 1949) di Felice dell’Armi Un tempo diverse erano le occasioni per conoscersi tra giovani prima del fidanzamento. Le ricorda Oreste Conti nel suo lavoro “Letteratura Popolare Capracottese”. I luoghi di furtivi incontri erano presso le fontane pubbliche, …

Read More »

Gocce

Poesia di Antonia Anna Pinnain dialetto di Villalago Gocce Ste gocce de duloreso cummà crestalle da mettesopra all’altare de le core teje.Sciuoglieme i chepilleI apre la fenestra.Forse le viende ce reporta la trestezzaI me dà ne refiate chiù dolce.Nen me vuoglie rechenosce alle spierchiechenosce troppe b’bune l’uocchie mejeche negane le …

Read More »

L’Inchiesta Murattiana su Capracotta del 1812

a cura di Francesco Di Rienzo Gioacchino Murat Nel 1811 fu disposta dal Ministro dell’Interno dell’allora re Gioacchino Murat (1808-1815) un’inchiesta su tutti i Comuni del Regno delle Due Sicilie, raggruppati in Circondari. Capracotta, a quel tempo, era il centro del Circondario comprendente Vastogirardi, Pescopennataro, Castel del Giudice e Sant’Angelo del …

Read More »

La Sig.ra R. e Don Orazio

Storie professionali di Carlo Fiocca Carlo Fiocca La  Sig.ra  R. A Montenero Valcocchiara, ad una signora americana di nome R., molto abbiente, diagnosticai una polmonite. Le proposi il ricovero in ospedale, ma lo rifiutò, dicendo che assolutamente voleva essere curata da me e che dovevo essere io a farle tutto quanto occorreva, persino …

Read More »

I Simboli della Libertà’ e il Freedom Trail

di Maria Rosaria La Morgia e Mario Setta   Sentiero della Libertà, da Sulmona a Casoli L’idea di libertà ha sempre accompagnato donne e uomini nella sua duplice dimensione di individualità e socialità.  Se nell’antichità greco-romana si accentuò la libertà nel suo aspetto socio-politico, nel mondo cristiano si è dato risalto all’aspetto individuale. …

Read More »

Cunghiglia

Poesia di Antonia Anna Pinnain dialetto di Villalago Cunghiglia Gesù meje, famme deventajeangora cunghigliach’te’ la perlada uffreje alle  Re meje.Isse la tene alle maneJ suffela sopra alle valve meje.Vole scumpeglià le viscere me.Se deverte a levarme le fiatema jeje  tienghe quele che le fa arrenne j cede la forza sejaalla n’fenejeta umeltà meja Conchiglia Signore …

Read More »

L’appendicite …….

di Carlo Fiocca Questo episodio vide come attore principale un giovane  e rozzo contadino. Avevamo operato di appendicectomia la moglie, sposata meno di un mese prima. Questi si avvicinò al Chirurgo, chiedendogli: “ La malattia di mia moglie è cominciata già da prima che la sposassi?” “ Perché questa domanda?” gli rispose …

Read More »

Tratturello di San Domenico a Carovilli

a cura di Enzo C. Delli Quadri Chiesetta di San Domenico L’antico tratturello di San Domenico fungeva utilmente da bretella e binario di scambio tra i due grandi bracci tratturali “Castel di Sangro-Lucera” e “Celano-Foggia”. Questo scambio di linea permetteva alle greggi di sostare temporaneamente presso il laghetto e sui prati intorno alla chiesa …

Read More »

Le allucinazioni di E.F.

Storie professionali, dal nostro territorio, di Carlo Fiocca Una sera mi raggiunse in ambulatorio un caro amico E.F. Era agitatissimo perché mi disse che aveva visto come ballare  Piazza Plebiscito di Castello e la bella fontana al centro di essa, che  gli cadeva addosso. Lo visitai con estrema attenzione, specie da un punto …

Read More »