Home / Cultura / Cultura Popolare / Usi e Costumi

Usi e Costumi

I Tesori dell’Altosannio

Poesia di Marisa Gallodedicata a Enzo Carmine Delli Quadri I Tesori dell’Altosannio “Composito libro”da un figlio dell’Atene del Sanniopensato e realizzato …Alcuni  inebriati cultori da lui stimolati,con acume e brio han “raccolto”storie e leggende, canti e racconti,poesie e filastrocche, in dialetto o in lingua. Di antiche genti rivivono luoghi, animali  e …

Read More »

Ru z’ngarielle viola

Racconto di Maria Antonietta Gentile “Jamme jamme, allegra, ca masséra ze sfruscia da zi Artur e èma ji p’ajetùa a pulì le pannocchie!” (Stai allegra che stasera andiamo da zio Arturo per aiutarlo nella spannocchiatura) Così disse con tono gioioso mia cugina Miria in quel lontano giorno di settembre dei …

Read More »

La chiamavano “la Befana”

di Flora Delli Quadri Ho un preciso ricordo di bambina: seguivo in corteo la processione della Madonna di Costantinopoli quando, alzando gli occhi verso un “finestrillo” di una casa in piazza Libero Serafini, vidi un viso che sporgeva quel tanto necessario per guardare senza essere visti. Il volto era scheletrico …

Read More »

Il ceppo di Natale

a cura di Paola Giaccio Il rito del ceppo Sono molte le zone d’Abruzzo e del Molise nelle quali si svolgeva questo rito, che consiste nel bruciare un ceppo, scelto già al momento della provvista della legna,  e farlo ardere, con l’aggiunta di altra legna nel corso dei giorni, dalla …

Read More »

Il costume di Scanno (Aq)

di Antonia Anna Pinna Umberto Gavita, ci mostra, in una carrellata di foto, la storia di Scanno attraverso le immagini che hanno attraversato il secolo passato. La vita pastorale, fatta di spostamenti di greggi e di pastori dai pascoli montani alle pianure del tavoliere, in cui l’uomo era lontano per molti …

Read More »

Il Carnevale dei Mesi, antico rito apotropaico a Bagnoli del Trigno

Il Carnevale di Bagnoli del Trigno rappresenta la personificazione del ciclo annuale, fulcro della rappresentazione scenica. Nel Molise, fino a qualche decennio fa, erano infatti diffusi rituali carnevaleschi in cui venivano rappresentati i mesi dell’anno attraverso l’allestimento di carri trainati da animali che, assieme ai personaggi in costume, erano espressione della ciclicità …

Read More »

Halloween, antiche origini molisane e abruzzesi

di Mauro Gioielli Anticamente, il giorno di Ognissanti, nei paesi dell’area matesina, gruppi di questuanti si presentavano davanti agli usci delle case e urlavano «Ciciotti ciciotti per l’anima dei morti» [1], ottenendo legumi e frutta di stagione. La mattina della ricorrenza dei Defunti, nelle località abitate dalle minoranze slave del …

Read More »

La festa di Sant’Anna a Capracotta

di Francesco Mendozzi Storia e rappresentazione Nata nell’attuale Distretto Nord d’Israele, secondo alcuni vangeli apocrifi Anna era figlia di Achar, della tribù di Levi, nonché sorella di Esmeria, madre di santa Elisabetta e nonna del Battista. Giuseppe d’Arimatea era suo zio materno. Fu sposata con Gioacchino, uomo virtuoso e molto …

Read More »

I vecchi mulini ad acqua

di Romolo Ferrara (1) Nel tempo in cui la corrente elettrica doveva ancora essere scoperta, ad Agnone funzionavano quattro mulini,azionati dalla forza motrice dell’acqua del fiume Verrino. Erano scaglionati lungo il corso del fiume esattamente nelle località denominate Merenda, Scamozza, Ponte a valle e Santa Lucia. Quest’ultimo viene ricordato come “ mulino …

Read More »