Home / Cultura / Cultura Popolare / Racconti (page 40)

Racconti

Fiori

Storie fantastiche dal cratere aquilano  di Luigi Fiammata [1] (Nota di Enzo C. Delli Quadri: Questo racconto non ha come sfondo il nostro paesaggio dell’Altosannio, ma ha piena assonanza con altri nostri racconti, per il tema trattato, quello della solitudine e dell’amore per la natura, elementi di cui il nostro …

Read More »

Il Mondo di Maria – Il ragazzo di Bugnara

Maria Delli Quadri [1]  Ho letto, con grande emozione, una poesia: “la casa mé” composta da un bambino di terza elementare, Giuseppe, che, all’ombra del castello, rivolge al suo paese (Bugnara- AQ) un accorato appello: l’augurio per sé di non dover lasciare mai il luogo dove è nato, dove ha imparato …

Read More »

Memorie d’acqua e di roccia

Scritto da Beatrice Sabatini [1] A Riccardo. E alla città che porta l’acqua nel suo stesso nome. Un’alta e nuda parete di roccia calcarea, che cede il suo chiaro oro diurno al rosso acceso dei nitidi tramonti, incendiandosi di un fuoco effimero contro l’azzurro puro del cielo montano. Questo è …

Read More »

Tempo di segni di Croce

di Ugo Del Castello[1] Sembra che il sottoscritto su queste pagine sia molto seguito e tante persone aspettano che tratti nuovi argomenti che riguardino Roccaraso e il territorio che la circonda. Beh! Sono contento, perché se il campo non si semina non può produrre frutti. E quindi oggi, così, all’improvviso, …

Read More »

La pigna di pietra

Racconto di Gustavo Tempesta Petresine  [1] In un tempo lontano, circa centocinquant’anni fa, uno scalpellino del paese, molto considerato e ricercato per la sua bravura fu fatto chiamare da un ricco signore che abitava in un paese poco distante da questo. L’uomo molto riservato e di poche parole chiese allo …

Read More »

Voci del passato, portate dal vento

Breve resoconto di Antonio Sica di un pomeriggio suggestivo, passato nel sito di Pietrabbondante, l’anno scorso. Devo proprio  raccontare una cosa particolare che mi è capitata in uno dei luoghi chiave della storia narrata nel Romanzo Viteliù di Nicola Mastronardi.  Perché se uno legge Viteliù e poi diventa “strambo” (espressione usata …

Read More »

Echi di miti in terre a noi note

di Beatrice Sabatini [1] Plinio definisce la Majella “padre dei monti”. Eppure è da sempre considerata dagli abruzzesi come montagna madre, entità femminile, sacra e materna, luogo sul quale si narrano miti e leggende, avvolta di magiche atmosfere e permeata dalla mistica preghiera di eremiti quali Pietro dal Morrone, colui …

Read More »