Racconti

L’eco della Valle del Sagittario

Questa volta, il frutto prezioso che viene ad arricchire la Collana di libri Tesori dell’Altosannio, il sesto, ci viene offerto da Antonia Anna Pinna. Abruzzese di Villalago (AQ), ha lavorato in Banca d’Italia. Ama la scrittura e, in particolare, la poesia che nasce dal suo profondo amore per ogni forma di vita, dal suo essere donna, …

Read More »

S’è maretieàta Gesummoina (notte longa e citr……….)

di Manuela Pelle Raffailuccə: figlio di Nəchéula Currə Currə e Marietta FrusctellàGesummóina: figlia di Ngiulóinə Tirabballə e Fəlumòina  də Pappachéula Mingucciə e Iduccia: ziiPappənélla də Spatorcə: La cummaraFrangiscə figliə də Meccoilə Và Và: Amico suonatore di organettoMercioida Ndrovəda Mənésctra: CuocaDunn’Erculoinə: Ru miedechəCungetta e Giuannangelə de Sagnélleunə: Compari d’anelloNdunetta də Ranavuottə : La fattucchiera/levatriceTresenella də Colleucciə: FattucchieraMiglietta də Sandə Nuofrie: Fattucchiera Cari lettori, avevamo lasciato sull’altare i nostri due giovani eroi.  Convolati a giuste …

Read More »

Gesummóina se Maróita

“Maroitə e ffigliə, gnà Ddjia tə rə deà tə rə pigliə”(massima Agnonese) Manuela Pelle Raffailuccə figlio di: Nəchéula Currə Currə e Marietta FrusctellàGesummóina figlia di: Ngiulóinə Tirabballə e Fəlumena  də Pappachéula Zii: Mingucciə e IducciaComari: Pappənélla də SpatorcəAmico suonatore di organetto: Frangiscə figlio də Meccoilə Và Và In molti, prima di me, hanno descritto, con accuratezza e dovizia di particolari, i riti e le tradizioni attinenti al contrarre matrimonio …

Read More »

Dal mare del Silenzio

“A lei di colpo si sciolsero le ginocchia e il cuore”Odissea Libro XIII Ulisse e Penelope: Il riconoscimento Manuela Pelle Questa è una storia semplice, la cui protagonista è frutto della mia fantasia, fatta di sentimenti e di memorie. Non appartiene a nessuno e può essere di tutti. E’ stata scritta …

Read More »

Lettere Dal Fronte

Ai miei proziiEduardo e Armando PelleAi Ragazzi del’99A tutti i caduti e alle loro famiglie Solo i morti hanno visto la fine della guerra(Platone) Spesso mi sono chiesta, cosa abbiano provato i ragazzi che hanno vissuto i giorni amari della Grande Guerra, e se mai, chi riuscì a sopravvivere a …

Read More »

Ce n’ema joje (Dobbiamo andare)

Amico mio, ovunque sei, questo racconto è per te di Manuela Pelle con dipinto di Pietro Mastronardi Dipinto di Pietro Mastronardi: Agnone, San Pietro visto dalla Ripa. Originariamente era questa la chiesa in cui veniva officiata la Messa con la Pasturella, musica composta nell’ ottocento da Filippo Gamberale e suonata da zampogne …

Read More »

Le Cannaile (Le Candele)

by Manuela Pelle La mia famiglia aveva in ossequio molte tradizioni, come la maggior parte delle famiglie in paese, ed esse venivano celebrate come riti sacri;  erano scandite dal tempo e dalle stagioni e non erano suscettibili di alterazione o anticipazione né dilatazione della tempistica e delle modalità con cui erano …

Read More »

Re Muorte ( I Morti)

Scritto di Manuela Pelle (Marcellino Birillino) La morte è un aspetto della nostra vita che, in generale, nessuno di noi desidera affrontare, pur avendo contezza che essa è ineluttabile, e soprattutto, giunge spesso inattesa, sconvolgendo la vita di chi ci circonda.L’iconografia generale la smercia in due aspetti: sacrale e ironico …

Read More »

La Trebbiatura

Manuela Pelle Amico Mio e Mio Caro, finalmente oggi trovo un po’ di tempo per raccontarti un po’ di me e un po’ del mio Paese, quello  dove fioriscono le rose selvatiche e che un giorno visiteremo insieme. I racconti di storie e tradizioni servono a fartene innamorare e vorrei che, …

Read More »