Home / Cultura / Cultura Popolare

Cultura Popolare

Sciore de Jenesctra

Poesia di Gustavo Tempesta Petresine [1] Sciore de Jenesctra Arremenènne sagliéva pe la via addù le curve so serpendiélle fine, e zig-zagghene e viène arrengemènnese vèrse re Piéscche e Capracotta ‘n gime. Da là, sotte a Sandagnere, le cuoscte  giallévene de sciùre profumàte e arre core de re miézzejuorne l’ombra …

Read More »

Rime della mia gioventu’

Poesia di Gloria Egli Capo [1] Rime della mia gioventu’ Rime della mia gioventù in differente idoma ne parlaste ed ora è la nostalgia a dirne il vero. Un pacifico paesello montano, e giù per la via il pigro e stanco dondolio di un mulo da lavoro. Color di creta …

Read More »

La Bustina di Marisa – Passe lu tempe

Poesia di Marisa Gallo [1] Passe lu tempe Da guaglione ze jiucave pe’ strade a campane,a cricatte e a mazza e cuzze ; nghe lu sudore ’n fronte e sbattecore, la sere po’ci-assettavame a tàvele… La fame ere tante, ma l’oije poche e la meneṧtre de sagne e fasciule prufemeve …

Read More »

De magge – Di Maggio

Poesia di Bruno Marinelli[1] De magge De magge, t’arrecuorde chella sera quande ru sole nen calava ancore, a spennellà d’ sciamme stava ‘nciele e l’Arazecca arrecupriva d’ore. ‘N’uteme ragge, ‘ncoppe alle jenestre, accarezzava fronne e sciure gialle e l’aria doce della primmavera se culurava d’ale d’ farfalle. Ru ciele cumenzava a …

Read More »

L’ultima neve di maggio

Duilio Martino [1] L’ultima neve di maggio Così mi sento, oh madre, incolta terra e rivoltata; sepolta dalla neve ultima di maggio la mia anima appare torba morta. Di Te mi parla la quietudine, l’assenza mi tormenta e agghiaccia quando in mia inquietudine sgomento giaccio – ora è legnoso il volo …

Read More »

Turlundane, turlundane lu rutte porte … lu sane.

di Enzo Carmine Delli Quadri Proverbio utilizzato con diverse cadenze dialettali in tutto l’Altosannio.  Il proverbio (Durlindana, Durlindana, il malmesso aiuta il sano) è utilizzato per indicare una situazione in cui una persona in condizioni fisiche non ottimali aiuta qualcuno più in forma di lui. Il nome “turlundane” non è usato …

Read More »

Anna Paglione e Cristanziano Mastronardi

Pagine di storia locale che Domenico Di Nucci ha raccolto nel suo libro, Ru fra, chéssə é, pubblicato dal Circolo San Pio di Agnone. Cristanziano Mastronardi in una foto di famiglia  Cristanziano Mastronardi, nato nel 1873, era un particolare emigrante; passava un paio di anni in Argentina cercando di risparmiare il più possibile, …

Read More »

Léttera a GGESÙ

Scritto di Antonio Gerardo Marinelli Léttera a GGesù in dialetto agnonese con traduzione Caro GGESÙ mójja, scusamə sə tə dəsturbə ,ma tàjja scrivərə chéllə chə lieggə apprieàssə. Pə pròima càusa t’ajja feà na cunfədènza chə e chésta :m’évanə cunsəglieatə də lassà feà a Ddójja. Alléura, jójjə , pə nə scumudea Patrətə, ch’mmua Issə tóiə chə …

Read More »

Lì son nato

Poesia di Antonio Gerardo MarinelliFoto di Francesco Giaccio Lì son nato Lì,con tenera carezza, son nato.È  eco il mio o vera vita?Cresco come l’onda che torna sempre verso il mare. Dondolio e ninna nanna,piano piano, si apprestano a chetarsi, spento il sole.Accompagnata da tuoni e lampi,tempesta grande mi logora.Nel tempo e col tempo, mi …

Read More »