Home / Cronaca / Attualità / Castel di Sangro, 1 maggio: il trionfo di “Muovi L’estate”

Castel di Sangro, 1 maggio: il trionfo di “Muovi L’estate”

di Fabrizio Fusco [1]  Dir. Res. di – Teleaesse.it – 

.

E’ stato un vero successo, ricco di emozioni, l’apertura della 6^ Edizione del tradizionale e importante appuntamento sportivo “Muovi l’Estate” che si è svolto ieri a Castel di Sangro.

Fino a domenica prossima, lo stadio Patini, diventerà il fulcro di numerosi incontri calcistici con la partecipazione di numerose squadre di calcio provenienti dal centro meridionale, in prevalenza dal Lazio e la Campania.

L’evento, promosso dall’Amministrazione Comunale, è stato articolato con un vivacissimo corteo di 1500 atleti e oltre 4000 spettatori. Ad aprire la sfilata, la Ferrari 430 “Black Jack” condotta dal giovanissimo pilota romano Daniele Di Amato, attualmente in testa al campionato europeo Ferrari Challenge.

Il corteo è stata allietato dal ritmo del gruppo “Bandao”:  da Piazza Plebiscito ha raggiunto lo Stadio Patini, dove il giornalista sportivo Marco Santopaolo ha illustrato i dettagli del programma sportivo, salutando gli ospiti d’onore tra i quali l’ex direttore del tg1, Giulio Borrelli, il Team Manager del “Black Jack Racing” Lino Ventriglia, il segretario della “Scuderia Ferrari Club Frascati” Fausto Amendolagine, i piloti Daniele e Renato Di Amato.

Oltre agli ospiti d’onore, il Vice Sindaco Dott. Angelo Caruso, ha omaggiato di targhe ricordo il responsabile eventi del “Black Jack Racing” Pierluigi Monaco, il Dottor Mario Loparco, presidente dell’Associazione “Sulla Buona Strada”, Domenico Caruso, presidente “VAS Alto Sangro”, e la Dottoressa Emanuela Russodel “Black Jack Racing”.

Nelle giornate dal 2 al 4 Maggio si svolgerà il Trofeo “ I° Maggio Città di Castel di Sangro”, divenuto oramai il più importante torneo del Centro Sud Italia
“Muovi l’Estate” raccoglierà 160 incontri di calcio che coinvolgeranno anche i Comuni di Roccaraso, Rivisondoli, Scontrone, Alfedena.

Nella giornata di domenica,si svolgeranno le finali allo stadio Patini seguite dalla premiazione degli atleti.
“La manifestazione non poteva iniziare in maniera migliore” ha commentato il Vice Sindaco e Assessore allo Sport del Comune Castel di Sangro Angelo Caruso, organizzatore principale e vero artefice dell’ evento : “ Muovi l ’Estate è un evento importantissimo per il nostro comprensorio, strutturalmente idoneo e capace ad ospitare eventi di alto livello”.

La prestigiosa presenza della Ferrari 430 del “Black Jack Racing” di Roma, i piloti e i rappresentanti del Mondo Ferrari , gli ospiti di grande rilievo, ma soprattutto atleti,  spettatori, commercianti, associazioni sportive, forze di polizia e Pro Loco,  hanno permesso che Castel di Sangro,   ancora una volta, meritatamente e con orgoglio, fosse protagonista nello sport e nel turismo di alto livello.

A nome dell’Amministrazione, Caruso ha  espresso ampia soddisfazione per la massiccia adesione che si è raccolta. L’evento oltre all’importanza sportiva è stato veicolo di ottimi risultati per il commercio e per le attività ricettive locali, che hanno registrato il tutto esaurito.

Un particolare molto importante quest’ultimo, in un momento difficile come quello che l’intero paese sta attraversando, che penalizza particolarmente i consumi.

Al termine della giornata di apertura c’è stata l’esibizione della giovane e bravissima cantante Giulia Museo; a seguire, la Ditta Pace di Pratola Peligna ha ideato un fantastico spettacolo di fuochi Pirotecnici musicali che ha incantato e affascinato tutti i presenti.

____________________________________________
[1] nativo di Roma, ma con sangue abruzzese nelle vene, giornalista, fondatore ed ex direttore della testata giornalistica on line Ecodelsangro.it, cultore di storia locale e di relazioni sociali, oggi direttore di Teleaesse.it

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.