Home / Cultura / Cultura Popolare / IL CAPPELLO DI NICOLA- di Ida Busico

IL CAPPELLO DI NICOLA- di Ida Busico

cappello1

Quanti di Agnone hanno conosciuto “Nicola bei broccoli”, alias Nicola Carosella, non possono non associare alla sua figura una proverbiale allegria e sagacia che lo rendeva unico nel modo di essere, diretto nelle battute e trasparente nei rapporti con gli altri, tanto che a volte si rimaneva esterrefatti difronte alla prontezza delle sue risposte, alcune delle quali sono rimaste proverbiali.

Uno degli aneddoti più caratteristici che di lui si narra è il seguente:

Avendo Nicola bisogno di un cappello nuovo, un bel giorno si recò  presso il negozio del signor Pancho Sabelli, il cappellaio ufficiale del paese, che serviva i signori e il cui negozio si trovava nei pressi di piazza Libero Serafini.

“Don Pa’, me serve nu cappìall per sc-ta coccia grossa che tìang!” esordì Nicola (Don Pancio, mi serve un cappello per la mia testa alquanto grossa)
Don Pancho si mise alacremente al lavoro per scovare un cappello della misura giusta e intanto Nicola misurava e misurava, ma di cappelli giusti nemmeno l’ombra.

Finalmente, dal fondo di uno scaffale, don Pancho tirò fuori una scatola con dentro un solo cappello. Era un vero pezzo unico, di qualità pregiata, che sulla testa di Nicola calzava a pennello. Costui, avendo deciso di acquistarlo, ne chiese il prezzo. Gli sembrò subito troppo caro e allora iniziò il tira e molla con l’esercente.

Niente da fare! Don Pancho non mollava e allora Nicola rinunciò all’acquisto pensando tra sé e sé:

“Ca so’ chiecchiare, m’armett ru cappìalle vìacchie, e chi s’è visc-t s’è visc-t”!  (Non fa niente, mi rimetto il cappello vecchio)

L’esercente, vedendo sfumare l’affare, tentò ancora di trattenerlo e di convincerlo. Maldestramente, però, fece riferimento alla sua caratteristica fisica:

“…Nicò… e mò r’ artrùav’ nu cappìall p’ ssa coccia…!!!!” (e mo lo trovi un cappello per la tua testa!)

E Nicola, di rimando e senza scomporsi

“Don Pa’, e mò la trùav ‘na coccia p’ sù cappiall…!!!! (e mo la trovi una testa per questo cappello!)

E uscì dal negozio!

 

_________________________________
[1] Ida Busico: nativa di Agnone (IS), si laurea in Scienze Biologiche all’Università di Firenze dove ha vissuto e lavorato per diversi anni. Dopo essersi sposata si è trasferita a Lecce dove vive tutt’ora. Ama il teatro, la musica , la lettura e soprattutto le piace descrivere le emozioni e i ricordi d’infanzia che raccoglie in  un diario dal titolo  “Mia madre, mia sorella e la neve…..”
Nicola Carosella, il personaggio di cui si parla nel racconto, è suo nonno.

About Flora Delli Quadri

Flora Delli Quadri, Molisana di Agnone (IS), prof.ssa di Matematica in pensione. Si occupa di cultura e politica; pur risiedendo altrove, ha conservato intatto l'amore per il suo paese d'origine che coltiva in forma attiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.