Home / Tiberio La Rocca (page 3)

Tiberio La Rocca

Tiberio La Rocca, Molisano di Poggio Sannita (IS), coltiva da sempre la passione per la poesia e in particolare per il dialetto di origine; ha pubblicato molte raccolte di poesie, con le quali ha ottenuto riconoscimenti e premi.

La Candata

Tiberio La Rocca [1], con le note di Ienn Menenn da Bagnoli del Trigno  La Candata Candasse chi tè voce, è biell’assè, candasse e nze fermasse pruopria mè e ogne tande pure ne becchiere, pe fa schiarì la voce e le penziere. Candasse pure chi ne nza candà, chi ne ntè …

Read More »

La vite, l’uva e il vino

Poesia di Tiberio La Rocca[1] Con questa Poesia il nostro Tiberio di Poggio Sannita ha vinto il Primo Premio nella seconda edizione del Premio di Poesia Città di Tollo, “Il sapore goliardico del vino”, Sezione Lingua Dialettale. . La vite, l’uva e il vino La vite, l’uva e er vino sò come …

Read More »

I Nipoti

Poesia di Tiberio La Rocca I Nipoti Suò bielle le guagliune, suò bielle tutte chende ma se te suò nepute, le puorte sempre mmènde.  Sempre co rialucce, te l’hia tenè buone sennò gna te fè viecchie, stè tu e le bastone. Gna suò pruopria cerille, te fenne sta chendiende può …

Read More »

Loche addò stè, papà

Questa poesia, che il nostro  Tiberio La Rocca [1] dedica a suo padre, scomparso nel 1973, ha ottenuto il primo posto al 18°  Premio Nazionale di Poesia Narrativa e Vernacolo di Rivalto-Roberto Magni tenutosi a Rivalto (Pisa) nel 2014. Da essa traspaiono tutti i valori dell’Altosannio.  LOCHE ADDO’ STE’, PAPA’ …

Read More »

Papà – Poesia

di Tiberio La Rocca[1] Papà Papà, arepeteva, papà, e mmò ndo stè? Stè mmène a le Signore, e i’ penze sempre a te. Le miedeche menette, facette tarde assè è muorte può decette, pecchè è secciesse a te. I’ me garduova attorne, e nonna che chiagneva n-teneva cchiù le lacreme, …

Read More »