Home / Rita Cerimele (page 3)

Rita Cerimele

Rita Cerimele è nativa di Agnone (IS). Scrive libri di favole e poesie. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: “Lascia che il Tempo Corra” Ed. Mondi Velati; “La Bambina con la Valigia Rossa”, “Abbiamo Tanto da Dire” e “Haiku” tutto di Etica Edizioni.

PANTÀSEMA: stregheria negli Abruzzi (VII) – Nòve Nòtte i Scungiure

 di Rita Cerimele** N. d. r. La gattastrega e la scopa, l’olio  nel piatto e “Giuvannina che lèva ji melùcchie”  sono elementi presenti in tutti i racconti riguardanti le streghe. Essi appaiono anche in questa ballata, pubblicata qui nella sua versione originale scritta da Evandro Ricci* nel dialetto di Secinaro (AQ)  La versione in …

Read More »

Immagini e Parole – Rubrica 18 – Natura

Versi di Rita Cerimele[1] e Foto di Isabella Pannunzio[2] Dedicati alla natura, che non smetterà mai di stupirci, questi componimenti brevi completamente ispirati dalle foto che la ritraggono. In soli tre versi, di diciassette sillabe complessive chiamati “haiga” che arrivano dall’insegnamento del lontano Giappone per descrivere la natura almosaviana nella …

Read More »

ASCOLTO

Poesia di Rita Cerimele   (Molti di noi,  arrivando in paese o partendone,  sono sicuramente passati a salutare i  cari che non ci sono più) Si può ascoltare la morte? Recandoci al cimitero per la visita ai nostri cari scomparsi, porgiamo l’orecchio alle foglie che cadono; al profumo dei fiori; al …

Read More »

Timbera Barattolino

Racconto di Rita Cerimele[1] Agnone, il paese dove sono nata e vissuta fino all’età di vent’anni. Ricordi d’infanzia e adolescenza si affacciano spesso alle finestre della mia memoria e un sorriso ne scaturisce gioioso. Eccomi a percorrere un déjà vu in un gioco, le cui radici non so se sono state …

Read More »

Sorte

Poesia di Rita Cerimele Sorte Non fissarmi così con sguardo morto e grave. Mi pesa sentirmi osservata nel corso delle lunghe giornate in cui è dolce far niente. Mi stringe il cuore pensare a chi soffre e spera. Non sindacare dalle prime sembianze che si spiegano candide dinanzi ai tuoi occhi. …

Read More »

IL FINESTRINO – Racconto di Rita Cerimele

IL FINESTRINO  Racconto di Rita Cerimele Esco dall’ufficio cammino a piedi per raggiungere la mia abitazione. Pur essendo a gennaio, raggi di sole abbracciano la città e folate di vento spazzano via tutte le nuvole presenti nel cielo. Camminare aiuta a pensare. Si colgono tutti i particolari che ci circondano, …

Read More »