Home / Manuela Pelle

Manuela Pelle

Manuela Pelle, molisana di Agnone, il paese dei campanili e delle campane forgiate lì, sul posto. Ci si immerge tutte le volte che ci torna, or che ne vive lontana per motivi di lavoro, esule, da 50 anni. Riporta con sé l’atmosfera che vi aleggia, la sua dimensione irreale, le sue contraddizioni che riversa in ogni suo scritto, in ogni sua impresa.

S’è maretieàta Gesummoina (notte longa e citr……….)

di Manuela Pelle Raffailuccə: figlio di Nəchéula Currə Currə e Marietta FrusctellàGesummóina: figlia di Ngiulóinə Tirabballə e Fəlumòina  də Pappachéula Mingucciə e Iduccia: ziiPappənélla də Spatorcə: La cummaraFrangiscə figliə də Meccoilə Và Và: Amico suonatore di organettoMercioida Ndrovəda Mənésctra: CuocaDunn’Erculoinə: Ru miedechəCungetta e Giuannangelə de Sagnélleunə: Compari d’anelloNdunetta də Ranavuottə : La fattucchiera/levatriceTresenella də Colleucciə: FattucchieraMiglietta də Sandə Nuofrie: Fattucchiera Cari lettori, avevamo lasciato sull’altare i nostri due giovani eroi.  Convolati a giuste …

Read More »

Dal mare del Silenzio

“A lei di colpo si sciolsero le ginocchia e il cuore”Odissea Libro XIII Ulisse e Penelope: Il riconoscimento Manuela Pelle Questa è una storia semplice, la cui protagonista è frutto della mia fantasia, fatta di sentimenti e di memorie. Non appartiene a nessuno e può essere di tutti. E’ stata scritta …

Read More »

Lettere Dal Fronte

Ai miei proziiEduardo e Armando PelleAi Ragazzi del’99A tutti i caduti e alle loro famiglie Solo i morti hanno visto la fine della guerra(Platone) Spesso mi sono chiesta, cosa abbiano provato i ragazzi che hanno vissuto i giorni amari della Grande Guerra, e se mai, chi riuscì a sopravvivere a …

Read More »

Ce n’ema joje (Dobbiamo andare)

Amico mio, ovunque sei, questo racconto è per te di Manuela Pelle con dipinto di Pietro Mastronardi Dipinto di Pietro Mastronardi: Agnone, San Pietro visto dalla Ripa. Originariamente era questa la chiesa in cui veniva officiata la Messa con la Pasturella, musica composta nell’ ottocento da Filippo Gamberale e suonata da zampogne …

Read More »

Re Muorte ( I Morti)

Scritto di Manuela Pelle (Marcellino Birillino) La morte è un aspetto della nostra vita che, in generale, nessuno di noi desidera affrontare, pur avendo contezza che essa è ineluttabile, e soprattutto, giunge spesso inattesa, sconvolgendo la vita di chi ci circonda.L’iconografia generale la smercia in due aspetti: sacrale e ironico …

Read More »