Home / Enzo C. Delli Quadri (page 2)

Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Le fregnacce

A cura della Redazione di Famedisud Ecco per voi una delle paste al forno più gustose e nutrienti della tradizione abruzzese: le fregnacce. In pratica sono dei fagottini di pasta fresca ripieni di carne, conditi con un sughetto piccante realizzato con la passata di pomodoro preferibilmente fatta in casa. Un …

Read More »

Turlundane, turlundane lu rutte porte … lu sane.

di Enzo Carmine Delli Quadri Proverbio utilizzato con diverse cadenze dialettali in tutto l’Altosannio.  Il proverbio (Durlindana, Durlindana, il malmesso aiuta il sano) è utilizzato per indicare una situazione in cui una persona in condizioni fisiche non ottimali aiuta qualcuno più in forma di lui. Il nome “turlundane” non è usato …

Read More »

Anna Paglione e Cristanziano Mastronardi

Pagine di storia locale che Domenico Di Nucci ha raccolto nel suo libro, Ru fra, chéssə é, pubblicato dal Circolo San Pio di Agnone. Cristanziano Mastronardi in una foto di famiglia  Cristanziano Mastronardi, nato nel 1873, era un particolare emigrante; passava un paio di anni in Argentina cercando di risparmiare il più possibile, …

Read More »

L’arte della tessitura

a cura di Enzo C. Delli Quadri L’arte è l’attività umana volta a creare opere di valore estetico che non necessariamente debba coincidere con il concetto di bellezza. Richiede abilità, ingegnosità, perizia e talento. Un’opera si dice artistica quando suscita una emozione, essendo essa legata a processi creativi e innovativi …

Read More »

Lì son nato

Poesia di Antonio Gerardo MarinelliFoto di Francesco Giaccio Lì son nato Lì,con tenera carezza, son nato.È  eco il mio o vera vita?Cresco come l’onda che torna sempre verso il mare. Dondolio e ninna nanna,piano piano, si apprestano a chetarsi, spento il sole.Accompagnata da tuoni e lampi,tempesta grande mi logora.Nel tempo e col tempo, mi …

Read More »

Abbràccə

Poesia di Domenico Meo, tratta da Sendemiénde de chéure  (Poesie dialettali), Agnone 1986 Abbràccə È mbərnòjtə, lìuna róscia, ciélə lusctrə, ària chə móccəca Fècsta, juórnə də fèsta . . . pə tté. Tə guàrdə. Na rəsélla, nzə pàrla, tuttə sə capìscə. Pizzəchə a ru chéurə. Fèscta, juórnə də fèscta pə …

Read More »

Pòtrə Nuóstrə

Pòtrə Nuóstrə Il Padre Nostro nel dialetto di Antonio Gerardo Marinelli Ho cercato di tradurre, usando il “mio” dialetto, il Padre  Nostro. (ovvero una preghiera per tutti). Questo tentativo mi ha  confermato un senso profondo di rispetto verso questa preghiera. Come  cattolico distratto,  ho dovuto leggere e rileggere molte volte il testo durante la …

Read More »

Contemplando

di Massimo Gargiulo Un fresco velluto verde di muschioimperlato di goccioline di rugiada veste le nodose radici d’un’ antica quercia. Il limpido Verrino scialacqua dolcemente sui bianchi ciottoli nel greto scivolando silenzioso nella valle. Un nibbio dalla coda biforcuta plana stridendo nel cielo del mattino mentre il cuculo depone l’ uovo suo assassino nel nido d’una incantata merla. Le cleopatre …

Read More »

Ajjǝ fattǝ iójjǝ!

Pagine di storia popolare che Domenico di Nucci ha raccolto nel suo libro, Ru fra, chéssə é, pubblicato dal Circolo San Pio di Agnone. La raméra də Sandə Jìrəchə (fonderia del rame dei fratelli Cerimele), posta prima della confluenza del Vallon del Cerro con il Verrino, aveva anche un edificio con cucina e …

Read More »

Agnone e Venezia, unite dal suono delle campane, nel compleanno della Serenissima.

di Paola Patriarca La presenza di Venezia nel Centro Storico di Agnone  Oggi, 25 marzo, Venezia festeggia 1600 anni dalla sua fondazione. In era di pandemia, le  grandi celebrazioni  programmate per il suo compleanno sono state ridotte e variamente articolate. Ma le campane non conoscono tempeste né confini e il loro canto …

Read More »