Home / Duilio Martino

Duilio Martino

Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Le mie radici (abruzzesi)

Poesia di Duilio Martino Le mie radici Si! Vivo e sostenuto saldamentedalle radici poderose mieconscio che il grembo da cui mi alimento pur mi condanna a eterna prigionia.  Si! Vivo ed avvinghiato al ventre creso d’una tremula terra un po’ puttana robusto cerro ancora acerbo offesodi formiche cazzute arcaica tana.  Lo voglio dire …

Read More »

L’anima nel borgo

Poesia di Duilio Martino Ti cercherò anima miain lembi rugginosi di cielo a novembre quando da piane saliranno cantidelle fragili foglie e degli augelli migranti e del mite Ponenteche ultimato l’assalto a frondesi farà brezzaper posare i profumi tra crespedi mare degli ambrati monti.  Ti troverò anima mianel grembo consumato …

Read More »

L’eco del vespro al mio paese

Poesia di Duilio Martino Crepuscolo sulla Majella L’eco del vespro al mio paese E’ nel crepuscolopiù che in altri spiragli di tempoche cerco in affanno improbabile verso– compagno un ciliegio –consumando la valle con occhi ammaliati e vermigli frangenti su grigie scogliere.  Nel crepuscolo si!Quando la quiete nutrela stessa maledetta …

Read More »

Sguardi sbiaditi

Versi di Duilio Martino [1] Sguardi sbiaditi  Poesia è il sonno che di notte sfuma, gli occhi d’un vecchio che nell’acre ascesa mastica il buio che annuncia la resa del muto mirto che non gemma più. Poesia è madre che, spento il cervello, afflitta fissa le sfuocate foto dei figli persi …

Read More »

Come il bocciolo all’alba

di Duilio Martino di Fraine[1] Come il bocciolo all’alba Come il bocciolo all’alba e trepidante schiudevo tenero al tuo dolce sguardo e, fumigando nella quietudine del cielo blando, gustavo verdi aurore; e come in tenebra sotto la palpebra sta l’occhio, all’ala io incerto sotto fermo tetto ed agognante rifulgente sole. …

Read More »

Majella Madre

Poesia di Duilio Martino[1] Majella Madre e Molise  Col candido vello già all’alba tra gli ori distinguo la vetta superba imperiosa bel grembo materno di flora e pastori …la pleiade bella supina riposa i rivoli sangue del figlio titano quell’Ermes morente già in Frigia colpito bisbiglia la notte un lamento che …

Read More »

Donne e nonne

Poesia di Duilio Martino[1] Donne e nonne Le ghirlande ed i decori sul buffet ben preparato bella musica coi fiori un diploma al fin strappato che figura se la nonna poi eccede in esultare le istruzioni sulla gonna nero e blu son da scartare. Ma lei cede all’emozione scorron lacrime …

Read More »

La mia montagna

Poesia di Duilio Martino[1] La mia montagna Carezzano i miei passi l ‘irto cammino mi conducono rispettosi sino in vetta e sfiorando i rovi tra improvvisi fruscii riscopro la beltà della Natura scordata ferite ora inflitte dai signori del vento impietose si svelano e volgo alle valli domina la torre …

Read More »

la Checaucce d’sant Martuin – La zucca di San Martino

di Duilio Martino [1]  Il giorno 11 novembre alcuni paesi dell’Abruzzo tra i quali Fraine, celebrano la festa di S Martino.I ragazzi dei vari rioni chiamano a raccolta le persone, attirandone l’attenzione con qualche tamburo vecchio, campanacce, padelle e ferraglia assiepate con del ferro filato (trascinati da squadre), e altri strumenti simili rumorosi, …

Read More »

Abruzzi…i monti ed il mare

Poesia di Duilio Martino [1] Abruzzi…i monti ed il mare Tra valli impervie e rocce scarruffate i tratturi arditi forche millenarie selciati come gemme incastonate …le eterne segnature leggendarie. D’indomite tribù in terre sannite temibili briganti poi predati riecheggia l’urlo in selve invigorite turbando quei silenzi ora dannati. Vivace la sorgiva …

Read More »

Autunno al mio paese

Poesia di Duilio Martino [1] Autunno al mio paese La valle veste un gran manto di bruma allegro il Treste sciabordando sfuma tenaci mormorìi in sottobosco… …l’autunno si rivela tra quel fosco alita il vento e ruba foglie ai rami sui viali posa con garbo i ricami …vermigli accesi ed ocra …

Read More »

Sere settembrine

Poesia di Duilio Martino [1] Avvampa il cielo è fuoco l’orizzonte dell’Ave il bronzo a rincasar bestiame la torre al vespro dà più slancio al monte che indossa un’ombra lunga color rame. . E s’ode il mormorìo dalla fonte bisbiglian nonne tra i bei serti e stame gli orditi scialli …

Read More »

Il gheppio nella quieta montana

Duilio Martino [1] Il gheppio nella quieta montana Il gheppio al primo sole spiega le ali dal verno irrigidite e da tormente volteggia mentre scruta tra quei viali vivaci le movenze della gente. La quiete in notti fresche esileranti son colme del gioire pargoletto e gemiti gaudenti degli amanti affogano in …

Read More »