Home / Cultura / Attorno al braciere

Attorno al braciere

Enzo Carmine Delli Quadri

Il braciere esiste da secoli e secoli. È un recipiente, per lo più di rame, di ferro o d’ottone, in cui si teneva la brace accesa,  Veniva utilizzato per le cerimonie religiose, per sacrifici, per riscaldare gli ambienti o anche per diffondere aromi particolari nell’ambiente stesso. Oggi è oggetto da arredamento.

Nel secolo scorso, fino a quando non è giunto il metano a riscaldare le case o fornire energia in cucina, il braciere fungeva da termosifone. Non solo. Prima dell’avvento della TV, attorno ad esso, alla sera, si riunivano famiglie intere che raccontavano la loro giornata o storie appurate in paese; oppure, al pomeriggio, si incontravano amiche del cuore con le quali raccontarsi storie e storielle, facendo parafelle (pettegolezzi).

Ci si disponeva tutti attorno alla fonte di calore in cui si lasciava bruciare una scorza di arancia o di mandarino. La tv e il telecomando erano oggetti ancora ignoti. Spesso si sfruttava l’illuminazione di candele o di lampade a olio per compiere piccoli lavori domestici come la cucitura dei vestiti o la lettura di un libro. Spesso ci si addormentava senza calcolare alcuni rischi poco calcolati, come il respirare anidride carbonica, nei casi più gravi, oppure, nei casi meno gravi, il risvegliarsi con geloni ai piedi e alle mani (quella irritazione cutanea era una sofferenza immane per molti).

Copyright: Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

2 commenti

  1. Rocco Catolino

    Non ho parole caro Enzo!!.. Sei grandissimo come il tuo caro babbo buonanima!!.. Ciao un abbraccione Rocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.