Home / Cultura / Cultura Popolare / Canzoni e Filastrocche / Arrizzate segnò maéstre da r’ repose

Arrizzate segnò maéstre da r’ repose

Filastrocca  illustrata da Claudio Amicone

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. Anche mio padre -classe 1908- diceva qualcosa come: arrizzete, gnore mastre ca lu pagliare piglie fuche”; ce lo diceva scherzosamente se talvolta io e mia sorella più piccola stavamo un po’ di più al calduccio del letto al mattino; anche perché spesso d’inverno quando lui stava a casa, e non andava a lavorare -a fare qualche giornata spicciola qua e là, come muratore- accendeva il fuoco e veramente lo faceva gagliardo, per non farci sentire l’aria fredda della grande cucina appena alzati… Tutto diverso quando egli ripartiva per la Svizzera; allora toccava a me -la più grande- accendere il fuoco e…solo dopo mammà( la nostra matrigna) si alzava! Come si possono dimenticare certe cose?!
    Questa filastrocca così completa non l’avevo mai sentita, ed è veramente musicale e simbolicamente efficiente, e piena di saggezza popolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.