Aquilegia della Majella

0
1121

Scheda realizzata da Gianluca Nicolella [1]

aquilegia-magellensis-corolla

Descrizione: Pianta perenne con base legnosa corta ed eretta. Fusti alti 20-45 cm, glandulosi pubescenti. Foglie basali biternate. Foglioline sessili, trilobate, glandulose pubescenti, verdi nella pagina superiore, glauche in quella inferiore. Foglie cauline poche, le superiori ridotte a brattee. Fiori larghi 3-4 cm, da 2 a 7 disposti in pannocchia irregolare e aperta. Sepali 20-22 X 6-8 mm, ellittici, subacuti, da celesti a violetti. Nettarii rotondi fino a troncati, biancastri e blu chiaro fino a tutti blu chiaro. Stami uguali al lembo dei nettarii. Follicoli lunghi 10-14 mm escluso il rostro, suberetti, glandulosi pubescenti, con vene trasversali prominenti, ristretti in un rostro sottile di 7-9 mm. Base del follicolo ampia. Semi ovoidali-triquetri con un’ala unilaterale, lisci e neri.

Famiglia: Ranunculaceae

Nome scientifico: Aquilegia magellensis F. Conti & Soldano

Forma Biologica: H scap – Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Tipo corologico: Endem. Ital. – Presente allo stato spontaneo solo nel territorio italiano.

Antesi: giugno-luglio

Habitat: Rupi calcaree stillicidiose, dai 1000 ai 1500 m.

Etimologia: Controversa per il termine generico che deriverebbe dal latino “aquilegium” = “cisterna” o “aquam legere” = “raccogliere acqua”, per la particolarità delle foglie di questa pianta di raccogliere l’acqua piovana. Secondo altri invece il termine allude alla forma degli speroni del fiore somiglianti ai rostri dell’aquila, interpretando il nome aquilegia come aquilina. Il termine specifico fa riferimento alla Majella, gruppo montuoso abruzzese dove è stata scoperta questa pianta. Olotipo della specie è stato designato dagli autori un esemplare di Valle di Selva Romana, nel comune di Pennapiedimonte in provincia di Chieti.

Principali Fonti   Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
The International Plant Names Index (IPNI)
Liste rosse e blu della flora italiana. ANPA
Scheda di Aquilegia atrata di G. Salvai
Index Plantarum Flora Italicae – Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia

_________________________________
[1] Tratta da http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/viewtopic.php?t=6813

Editing: Enzo C. Delli Quadri

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.