Home / Cronaca / Attualità / Economia e Politica / Appello a Chiodi, Frattura, Tancredi, Petraroia, Tagliente, Di Pangrazio, Palomba

Appello a Chiodi, Frattura, Tancredi, Petraroia, Tagliente, Di Pangrazio, Palomba

 Almosava, 19 Aprile 2013

 

Egregi Signori,

spero abbiate il tempo e il modo di leggere questo appello che Vi giunge dai territori montani di confine tra l’Abruzzo e il Molise, le vere Aree Interne troppo spesso dimenticate e abbandonate, a rischio sicuro di desertificazione demografica, patrimoniale, economica e morale.

Non abbandonate la linea ferroviaria Sulmona Carpinone, e ripristinate, con orari giusti,  il collegamento diretto Pescara Napoli.

Le aree interne stanno morendo di una lenta agonia e i servizi essenziali al cittadino, come i trasporti, sono, oltre che un diritto indispensabile per le comunità,  anche le fondamenta su cui poggiare  una sperabile ripresa economica del territorio.

Non lasciate che il patrimonio ferroviario ultrasecolare che abbiamo già pronto all’utilizzo sia in modo miope ignorato ingiustamente. Non lasciate che scompaia, sotto sterpaglia e rifiuti vari, la mitica Transiberiana D’Italia.

Le strade sono piene di veicoli, gli incidenti sempre maggiori, i costi per la sanità elevatissimi. A questo aggiungasi che la viabilità nei suddetti territori è, a dir poco, disastrata.

Il trasporto su ferro non è il passato ma è il futuro e il mantenimento in vita di questa linea ferroviaria può rappresentare la volontà di voler riunificare due Regioni stupidamente divise 50 anni fa.

 

Gli amici di ALMOSAVA    (Alto Molise Sangro Vastese)

.

.

.

Chiodi: Governatore dell’Abruzzo
Frattura:  Governatore del Molise
Petraroia: Assessore Regionale Molisano
Tancredi: Senatore Abruzzese
Tagliente: Consigliere Regionale Abruzzese
Di Pangrazio: Consigliere Regionale Abruzzese
Palomba: Consigliere Regionale Abruzzese

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.