Home / Cultura / Cultura Popolare / Altosannio: estremo lembo della ” Terra di Molise”

Altosannio: estremo lembo della ” Terra di Molise”

di Maria Delli Quadri [1] 

montagna 9

Mi piace consegnare al sito “Altosannio-Almosava” alcune riflessioni su quello che è stato, in passato, l’Altosannio ai confini con la Terra di  Molise, sulle sue  tradizioni, sulla vita contadina, sulla sua storia, non quella ufficiale, ma quella  degli uomini e delle  donne che hanno lavorato la terra, hanno popolato le campagne, lì sono nati e lì sono vissuti nell’arco dei secoli.

Paesaggio

Chi si rechi nella Terra di Molise sarà certo colpito dalla bellezza, spesso solitaria ma non triste, della campagna, dei larghi silenzi che si stendono sui suoi campi, illuminati a primavera da festosi cespugli di ginestre, da macchie di papaveri , da margherite, da erba verde e scintillante, da alberi frondosi, spesso  da campi coltivati.

Lungo le strade asfaltate sfrecciano, oggi, macchine veloci, nei campi un trattore, uomini e donne curvi  a zappettare, potare, seminare; un gregge di pecore che, brucando e belando attraversa la strada.

Le campagne, anche se in gran parte abbandonate, sono ancora quelle  ricordate e osservate da  tutti noi che amiamo la nostra terra..

Le catene  montuose discontinue, se da un lato offrono al visitatore un incomparabile scenario di natura intatta, dall’altro hanno costituito in tempi remoti autentiche barriere per il popolamento e per le attività umane diversificate.

Cime elevate, spesso coperte di neve, colline ridenti e urbanizzate, pianure vaste densamente popolate e coltivate, campanili, masserie sparse, fiumi  e torrenti, laghi artificiali, tratturi silenti e in parte  cancellati; poi, dopo un esteso paesaggio collinare piuttosto brullo, in fondo il mare Adriatico le cui acque verdi o grigie spesso sono agitate da marosi e cavalloni.

Terra dei Sanniti, ne porta ancora le vestigia  nei siti archeologici di Pietrabbondante e di Altilia

Questo è la Terra di Molise, la nostra terra, regione piccola ma incomparabile per la bellezza, per la varietà dei paesaggi e dei climi.

Nei campi  domina la coltura cerealitica nelle voci del grano, del mais e dell’avena, alternata a quella delle leguminose e foraggiere.

D’estate, all’uniforme distesa verde, succede l’oro delle stoppie rinsecchite che riescono a mala pena a nascondere il grigio di terre asciutte, prive quasi completamente di copertura arborea. In vicinanza dei paesi la campagna è più coltivata, il paesaggio rurale si fa più ridente. Si coltivano, in forma promiscua, alberi da frutta, la vite in collina  e, nelle zone più basse, l’ulivo pianta poco resistente ai rigori climatici dell’inverno molisano.

Le condizioni economiche della popolazione rurale  sono, ancora oggi, poco  floride: si spiega così l’alta percentuale di forze giovanili emigrate lontano ad impiegare, con maggior profitto, il proprio lavoro.  L’esclusiva presenza, nei campi, di donne e anziani, le uniche forze su cui si regge la modesta agricoltura molisana, denota lo spopolamento e l’abbandono delle terre

La Terra di Molise di un tempo non è più quella di oggi. Molte cose sono cambiate, la civiltà moderna ha invaso tutti i campi, l’alfabetizzazione è  piuttosto diffusa; tuttavia io volgo lo sguardo non alla realtà odierna che è tutta sotto i nostri occhi, ma a quella di un passato più o meno remoto che affonda le radici nella notte dei tempi e di cui sento ancora   tutto il fascino avvolgente.

 

_____________________________________
[1] Maria Delli Quadri: Molisana di Agnone (IS), prof.ssa di Lettere, oggi in pensione. Ama la musica, la lettura e l’espressione scritta dei suoi sentimenti. In questa rubrica Maria volge lo sguardo sul mondo almosaviano e nascono pensieri e ricordi.

Editing: Enzo C. Delli Quadri;
Copyright: Altosannio Magazine.

About Maria Delli Quadri

Maria Delli Quadri, Molisana di Agnone (IS), già Prof.ssa di Lettere. Amava la musica, la lettura e l'espressione scritta dei suoi sentimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.