Home / Cronaca / Attualità / Eventi e Notizie / Notizie / Adelina Zarlenga di Pietrabbondante vince il prestigioso premio giornalistico internazionale finanziato da Bill Gates

Adelina Zarlenga di Pietrabbondante vince il prestigioso premio giornalistico internazionale finanziato da Bill Gates

Condivide il merito con Monica Pelliccia e Daniela Frechero, Andrea Lucio e Jamie Mullick

ADELINA ZARLENGAAdelina Zarlenga (nella foto) è una giovane giornalista di Pietrabbondante, ma ha già al suo attivo un vasto “curriculum” di esperienze e di riconoscimenti professionali a livello nazionale. Collabora con varie testate e qui da noi è conosciuta specialmente perché cura con successo da 5 anni la pagina di Agnone e dell’Alto Molise per il quotidiano cartaceo “Primo Piano Molise”. Recentemente ha vinto il Premio internazionale di giornalismo “Innovation in development reporting”, gestito dal Centro Europeo di Giornalismo grazie al sostegno della Fondazione Bill & Melinda Gates. Tale premio è stato assegnato con bando pubblico a soli 14 progetti giornalistici (ne sono stati presentati 199 da tutto il mondo) che promuovono lo sviluppo di reportage e narrazioni innovative.

Il progetto giornalistico del team di cui fa parte la Zarlenga, scelto tra i vincitori da una commissione di importanti giornalisti internazionali, si chiama “Hunger for bees”, traducibile in italiano con “Fame per le api”, in quanto è incentrato sul problema del declino delle api e la relazione che c’è tra gli impollinatori, l’alimentazione e la sicurezza alimentare. Sarà strutturato attraverso una “graphic novel” multimediale, per spiegare come la diminuzione delle api abbia ripercussioni sul sistema alimentare globale.

La squadra giornalistica vincitrice è composta da Monica Pelliccia, giornalista multimediale e project leader, e Daniela Frechero, fotografa; collaborano inoltre l’illustratrice Andrea Lucio ed il giornalista indiano Jamie Mullick. Tale “task force” giornalistica viaggerà in lungo e in largo per l’Italia e in India per realizzare l’importante reportage multimediale, che sarà poi pubblicato in coincidenza della giornata mondiale dell’alimentazione, il prossimo 16 ottobre, su importanti testate italiane ed estere.

L’Università delle Generazioni auspica che tale documentario venga utilizzato pure in Agnone e dintorni specialmente a beneficio delle scuole e di quanti sono produttori e fruitori di miele. Infatti la zona dell’Alto Molise è ricca di un miele tra i più squisiti d’Italia e viene esportato pure all’estero. Particolarmente interessati alla visione e allo studio di tale documentario potrebbero essere gli allievi del Liceo socio-pedagogico “Vincenzo Cuoco” di Isernia e di tutte le altre scuole italiane che solitamente celebrano con importanti eventi la preziosissima “Giornata Mondiale dell’alimentazione” ogni 16 ottobre.

Redatto da Domenico Lanciano (Università delle Generazioni)


Domenico LancianoCalabrese di Badolato (CZ), agnonese di adozione, lavora alla Asrem di Agnone (IS). Laureato in filosofia, si sente giornalista “vocazionale” fin da piccolo; ama fare il giornalista e, ancor di più, il divulgatore di opere altrui.

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. Leonardo Tilli

    Complimenti vivissimi alla giornalista e a tutti isuoi collaboratori. AD MAIORA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.