A spasso per l’Altosannio con Luciano Pellegrini – Il Lago Vivo

3
905

scritto e foto di Luciano Pellegrini [1]

11 lago vivo mag 2015 006-PANO

Il Lago Vivo è  situato nel territorio comunale di Barrea, in provincia dell’Aquila, a circa 1590 metri d’altitudine.

3 lago vivo com'era

4 lago vivo com'era

Da Alfedena AQ, proseguendo sulla SS.83 verso Barrea AQ, al KM.66, ad una semicurva, parcheggiare sul lato DX.

La partenza è a 1150 m. Attraversare la strada e prendere la carrareccia con indicati i sentieri K2 – K3 – K4. Per il LAGO VIVO seguire l’indicazione K4, evidente e ben segnato.

I sentieri K2 e K3, raggiungono il fiume Rio Torto che forma il lago della MONTAGNA SPACCATA.

Il sentiero è una carrareccia scomoda e sassosa, per questo motivo ho preferito farla in salita, in genere, facendo l’anello, da qui si scende. La salita non è difficoltosa. Da alcuni terrazzi esposti sulla Val Porcile, una forra profonda oltre 100 metri dove si origina il Rio Torto, il torrente che va ad alimentare l’invaso artificiale del lago della Montagna Spaccata, si osservano le cime Sud delle Mainarde:

8 luciano pellegrini

10 lago vivo mag 2015 006

Monte Meta, La Metuccia, Monte a Mare, Coste dell’Altare,Cappello del Prete.

11 lago vivo mag 2015 006-PANO

Alla vista, le faggete ed i boschi sono impenetrabili, ti fermi, contempli, scatti le foto, il silenzio più assoluto. Spero di vedere animali selvatici, ma niente. Riprendo il sentiero per raggiungere la parte più alta che segna 1650 metri. Il sentiero è arioso, curato, interessante sono le Lame rocciose della faggeta del Serrone. Ho trovato una poltrona naturale di roccia sulla quale mi sono seduto e riposato! Seguendo il sentiero, si arriva alla faggeta con le lame rocciose del Lago Vivo. Queste lame sono una caratteristica superficiale del carsismo. Sono blocchetti calcarei di varia pezzatura che emergono da un suolo costituito da terra rossastra scura, che rappresenta lo stadio finale del deterioramento del calcare.

13 lago vivo mag 2015 016

12 lago vivo mag 2015 011

Manca poco per affacciarsi sulla conca del Lago Vivo, 1591 m. ma… ècompletamente asciutto.

7 lago vivo oggi mag 2015

Non è possibile, è la prima volta che dopo lo scioglimento delle nevi, lo vedo  senz’acqua. Lo devo accettare, scendo, arrivo alla FONTE DEGLI UCCELLI, 1620 METRI, anch’essa senza acqua. Meno male che la flora è abbondante, i prati con la genzianella color ble,  la viola gialla,  le orchidee, i non ti scordar di me. Il nome “vivo” deriva dal fatto che il lago cambia continuamente le proprie dimensioni in base alle stagioni.

Il tempo sta cambiando, si prevede temporale ed allora, in marcia. Piccola salita dalla quale si osservano le cime del Parco Nazionale:

Monte Iamiccio, monte Tartaro, monte Altare e il monte Petroso, che con i suoi 2249 m rappresenta la vetta più alta del Parco.

Inizia la discesa, verso la valle dell’Inferno, una valle incassata con grossi macigni ricoperti di muschio. Ad un tratto c’è un terrazzo e su una parete liscia a quota 1550 m. è stata raffigurata in un tabernacolo una madonna…la Madonna delle Grazie, detta del Buon Passo ed una data 2 – 9 – 1940.

12 1 lago vivo mag 2015 027

12 2 lago vivo mag 2015 028

All’improvviso vedo due faggi, mi fermo, li guardo, somigliano a due mostriun gorilla e un drago con le fauci spalancate. Scherzi della natura… Ormai sono arrivato alla fine del sentiero, sulla carrareccia pianeggiante che esce sulla strada statale 83. Da qui bisogna risalire circa500 metri per arrivare alla macchina.

12 3 lago vivo mag 2015 030

Non è tardi, ne approfitto per visitare Barrea AQ e non mi pento. Un paese bellissimo con balconi pieni di fiori, case ristrutturate, vicoli stretti con porticati.

19 lago vivo mag 2015 049

18 lago vivo mag 2015 048

16 lago vivo mag 2015 046

Cosa dire? E’ il Il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
e io amo percorrerlo in lungo e in largo

20 luciano Pellegrini photo.php

________________________
[1]
Luciano Pellegrini Abruzzese di Chieti, oggi in pensionecontinua, con dedizione, a praticare le sue passione: Alpinismo, Ambientalismo, Fotografia, Reportage, Viaggi, Gastronomia, scrivendone su web, carta stampata, su riviste anche on-line.

[divider] Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine [divider]

3 Commenti

  1. Grazie Enzo. Bellissimo montaggio. Speriamo che alle persone, escursionisti e non, leggendomi, venga loro il desiderio di venire nel nostro Abruzzo. Tu fai tanto, per questo tuo lavoro ti faccio i miei complimenti, non arrenderti. Io cerco di descrivere le mie montagne. Mi scuserai del possessivo… Come si fa a non restare muti, riflettere, gioire, ascoltare il rumore del silenzio, captare qualsiasi movimento e non ringraziare il Padreterno per quello che ha creato e ci ha regalato. Purtroppo, l’uomo sta distruggendo il pianeta! Peccato! La mia lotta giornaliera, sia in montagna che in città, non ha portato grossi risultati, ma io seguito ad informare e formare. Lo faccio per i giovani!

  2. Al Lago Vivo ed al Monte Petroso ci sono stato due volte, ma tanti anni fa ancora lo ricordo uno dei posti più’ belli del Parco, complimenti ed auguri a chi ci va e ci andrà’ , Dino d’Onofrio.

  3. Al Lago Vivo ci sono stato tantissimi anni fa, due volte, lo ricordo benissimo, bravo all’auto re delle foto , Dino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.