Home / Turismo in Altosannio / Itinerari / A Piedi / Bosco di S. Antonio e Monte Pizzalto

Bosco di S. Antonio e Monte Pizzalto

di Enzo C. Delli Quadri
con foto e didascalie di Isabella Pannunzio

Pescocostanzo Bosco di Sant'Antonio

Il bosco di Sant’Antonio, si trova tra Pescocostanzo e Cansano (L’Aquila). E’ riserva naturale dal 1985 e fa parte del parco nazionale della Majella dal 1992. Si estende su 550 ettari a 1400 metri sul l.m., tra il monte Pizzalto e il monte Rotella.  E’ composto da faggi e aceri cui si affiancano il pero selvatico, il tasso, il cerro e il ciliegio. Passeggiando attraverso i suoi sentieri si possono incontrare  la genziana maggiore, la peonia e l’orchidea elleborine comune. Più difficili da individuare, ma ci sono, il picchio muratore, il tordo bottaccio, la tordella e, ancora, uccelli rapaci quali lo sparviero e l’astore. I

Monte Pizzalto, caratterizzata dalla presenza di due ripetitori televisivi, sovrasta, insieme al monte Rotella, il bosco di Sant’Antonio. E’ alto 1966 m. Da esso  si può godere di un’ampia vista sulla Majella, le cime intorno a Roccaraso, Pescocostanzo, il Monte Rotella, la piana di Sulmona e Campo di Giove.

Il Bosco di Sant’Antonio, può  essere raggiunto in auto partendo da Pescocostanzo. Poi, partendo dai 1400 m. del bosco, Monte Pizzalto potrà esse raggiunto  percorrendo mulattiere e sentieri , dapprima attraverso il bosco e poi allo scoperto, fino a raggiungere la vetta da cui ammirare uno splendido panorama.


Itinerario percorso da Isa il 10 marzo 2013

La scalata
Aspettando la primavera
Insieme…
Gippi gioca felice!
La nostra vetta
…e il Porrara
Monte Morrone
Il Morrone e la Majella

Foto del Bosco, riprese dal web, fatte in autunno.

Bosco di Sant'Antonio di Pescocostanzo 1 Bosco di Sant'Antonio di Pescocostanzo 2 Bosco di Sant'Antonio di Pescocostanzo 3 Bosco di Sant'Antonio di Pescocostanzo 5 Bosco di Sant'Antonio di Pescocostanzo 6 bosco_s_antonio


Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.