Home / Cultura / Cultura Popolare / T’onna pozz’ariccoglie nchi lu cucchiarine

T’onna pozz’ariccoglie nchi lu cucchiarine

di Bendetto di Sciullo [1] e Giovanni Mariano [2]

Chi non ha emesso un anatema nel leggere di questo signore che ha sterminato la sua famiglia con 2 piccoli innocenti?
Chi non ha emesso un anatema nel leggere di questo signore che ha sterminato la sua famiglia con i suoi 2 piccoli innocenti?

Che possano raccoglierti con il  cucchiaino.

Non credo che ci sia molto da aggiungere a questo anatema che, nella sua semplicità, dà lo spunto a tutta una serie di raccapriccianti scene da film dell’orrore.
Cosa può, infatti, essere successo ad una persona ridotta in condizioni tali da dover essere raccolta con il cucchiaino?
Oltre che come anatema, la frase è anche usato nel linguaggio corrente quando si vuole mettere in risalto una situazione di particolare pericolosità. Esempio: si casche da elle sobbre, l’onna da riccoglie nchi lu cucchiarine! (se cade da lassù, devono raccoglierlo con il cucchiaino).

.

Gli anatemi (in dialetto, “sintienzie”, cioè sentenze), sono entrati a far parte del linguaggio comune del nostro paese tanto che, spesso, anche i più pesanti ed offensivi, sono utilizzati alla leggera senza curarsi dell’effettivo significato della frase.
Nonostante ciò, riteniamo che così come i proverbi ed i modi di dire, “li sintienze” e “li mmallizzune” (maledizioni) rientrino nelle tradizioni popolari del nostro paese e che, come tali, non debbano andare perse.

___________________________
[1] Benedetto Di SciulloAbruzzese di Fallo (CH), libero professionista. Dedica tanto tempo alla cultura locale per mantenere concretamente vivi i palpiti di un mondo antico che accomuna tanti di noi e che, dal passato, ancora ci accarezza e ci emoziona superando oceani e continenti
[2] Giovanni MarianoAbruzzese di Fallo (CH), informatico. Cura con Benedetto Di Sciullo il sito dedicato a Fallo sapendo di fare piacere ai conterranei che apprezzano le abitudini, l’aria, i profumi dell’Alto Vastese.

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.