Home / Cultura / Cultura Popolare / Che te maldica doia – Che Dio ti maledica

Che te maldica doia – Che Dio ti maledica

Anatema segnalato da Aquilino Ingratta di Agnone Maledizione

Che Dio ti maledica

Anatema terrificante che richiama la maledizione di Dio. Molti anatemi letteralmente molto pesanti (esempio classico: T’ pozz’afferrà ru tocch) vengono, spesso, utilizzati per delusione, insofferenza o malumore,  anche nei confronti di parenti e amici.

Questo NO. Questo anatema è frutto di vero odio, di vero risentimento, di vera passione delusa,  indirizzato di solito a chiunque non abbia rispettato le regole della società civile oppure non abbia dato seguito ad un impegno importante oppure abbia creato situazioni difficili e disgustose.

 


Gli anatemi (in dialetto, “sintienzie”, cioè sentenze), sono entrati a far parte del linguaggio comune del nostro paese tanto che, spesso, anche i più pesanti ed offensivi, sono utilizzati alla leggera senza curarsi dell’effettivo significato della frase.
Nonostante ciò, riteniamo che così come i proverbi ed i modi di dire, “li sintienze” rientrino nelle tradizioni popolari del nostro paese e che, come tali, non debbano andare perse.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine 

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.