“VITELIU’, IL NOME DELLA LIBERTA’”, il romanzo storico di Nicola Mastronardi alla conquista degli italiani.

0
437

Tante le date in tutta la penisola per scoprire le origini della prima nazione che si chiamò Italia con il “rivoluzionario” romanzo storico di Nicola Mastronardi.


È partito alla conquista dell’Italia il tour dedicato al romanzo storico dello scrittore molisano-abruzzese Nicola Mastronardi“Viteliú – Il nome della Libertà” (edito da Itaca Edizioni e in tutte le librerie dello stivale da dicembre).

Dopo aver emozionato i lettori del Molise, durante le varie tappe dello spettacolo – con gli attori Giorgio Careccia, Luca Cataldi, Barbara Petti e la partecipazione straordinaria del pianista Simone Sala – che dalla metà dello scorso mese, ha coinvolto il pubblico di alcuni dei principali centri molisani, il romanzo storico, ha già fatto una prima breccia nel cuore dei romani, con l’appuntamento di sabato scorso (12 gennaio 2013) alla Fondazione Crocetti di Roma.

Adesso, l’autore del “rivoluzionario” romanzo storico, che rivela al grande pubblico ciò che la cultura generale ha tenuto nascosto nei cassetti più profondi della storia antica e cioè la grande epopea italica e le origini dell’identità nazionale, è pronto per attraversare la penisola, restituendo ai Sanniti, Marsi, Piceni, Peligni, Lucani e i dodici popoli che si unirono per difendere la propria indipendenza di fronte alla cieca prepotenza della fazione conservatrice romana, l’identità perduta. Venti anni dopo la Guerra Sociale (69 a. C.), Roma riconobbe ai popoli italici (Vitelios, figli del toro), parità di diritti, onore e virtù. Gli Italici, che erano sempre stati legati alle origini romane attraverso l’etnia sabina, si unirono alla grande dominatrice, dando un notevole contributo alla formazione del costruendo Impero e plasmando la “Tota Italia” di memoria augustea.

 

Queste le date del Tour Viteliú:

12 gennaio 2013, ROMA, Fondazione Venanzio Crocetti, con gli attori Giorgio Careccia, Barbara Petti, Luca Cataldi, il pianista Simone Sala, e il giornalista di Rai Due Amedeo Ricucci

17 gennaio 2013, ROMA, associazione Isernini a Roma

19 gennaio 2013, ASCOLI PICENO,   Libreria Rinascita, con Andrea Maria Antonini, (assessore), e Luca Speranza (archeologo) che intervisterà Nicola Mastronardi, autore del libro.

24 gennaio 2013, AGNONE (IS), serata a cura del Rotary Club

26 gennaio 2013, TERMOLI (CB), Libreria Fahrenheit

28 gennaio 2013, ROMA, Reale Circolo canottieri Tevere Remo, presenta la giornalista del Tg1, Manuela Lucchini, con Luca Mancini, regista de La Storia Siamo Noi.  Relazione storica del Prof. Adriano La Regina.

30 gennaio 2013, Isernia, Aula Magna dell’Università degli Studi del Molise

1 febbraio 2013, Isernia, Biblioteca Comunale Romano, a cura dell’associazione di Archeologia

Dal 6 febbraio 2013, presentazioni nelle librerie della catena Giunti di Marche, Abruzzo e Molise

A Marzo,  due nuove date a ROMA, una in CAMPIDOGLIO e una in collaborazione con l’associazione Forche Caudine.

Altre presentazioni sono in preparazione in Abruzzo, a Firenze e a Napoli.

 

Per addentrarsi nelle intriganti pagine di Viteliú, si può prenotare il romanzo sul sito Internet della casa editrice www.itacaedizioni.it, oppure cliccando sul frontespizio della pagina del romanzo riportato nella parte destra di questo sito

 

Per informazioni:

Ufficio stampa Progetto Viteliú
Adelina Zarlenga
339.1996010; 339.7893125
vieliu.progetto@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.