Viteliù approda nel Nord Italia

0
525

Nocola mastronardi Viteliù

“Viteliú. Il nome della libertà”  il primo romanzo storico sulla grande epopea italica continua ad interessare sempre più istituzioni, musei e cittadini, oltre ad essere stato assunto come libro di testo in diverse scuole abruzzesi. E’ di questi giorni la notizia che si profilano tre presentazioni, a Padova, Verona e Treviso

I popoli italici per la prima volta protagonisti di un romanzo storico che sta già diventando un caso letterario. Pubblicato da una casa editrice fuori dai grandi circuiti distributivi e ignorato dalle rubriche televisive e giornalistiche di settore, Viteliu, il Nome della Libertà” si sta affermando grazie allo straordinario successo riscontrato tra i lettori del centro sud d’Italia.

Lodato da archeologi di fama e recensito entusiasticamente da Gianni Letta che lo ha presentato a Roma come la base per un possibile film internazionale, il libro di Nicola Mastronardi racconta una storia avvincente ambientata nel periodo in cui si formò l’origine stessa della Nazione italiana: quella Guerra Sociale che vide comparire per la prima volta nella storia una nazione federata che portò il nome di ITALIA di cui il termine VIteliú è la parola osca originaria..

Viteliú è già stato presentato in oltre 110 occasioni: ospite del Campidoglio, è stato protagonista in ambienti culturali e archeologici di prestigio, da Roma a Benevento, da Bologna a Ascoli Piceno. Tra essi i Musei Archeologici Nazionali di Napoli e Chieti e la sala stampa del Parlamento Europeo a Bruxelles.

Nicola Mastronardi – giornalista e saggista collaboratore dal 2003, tra gli altri, di Linea Verde di Rai Uno – è all’ esordio con questo libro che sviluppa la sua trama in un contesto storico-politico dove guerra, onore, memoria, amore e libertà sono, in un viaggio attraverso paesaggi mozzafiato, gli ingredienti che sorreggono la struttura del romanzo. Serve a confermare la validità storica del romanzo l’adozione come libro di testo da parte di un cospicuo numero di licei del Centro Italia a meno di un anno dalla sua uscita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.