Visione

2
651

Poesia di Rita Cerimele [1]

Visione

Distese verdeggianti
accolgono lo sguardo
al limitare dell’acqua.
Sulle strade in discesa
del paese natìo l’acqua
scorre allegra sopra i sanpietrini
soprattutto in Inverno
nutrita da pioggia e neve.

In Estate l’acqua scompare
lasciando un’impronta fangosa
sulle aride pietre bruciate dal sole.
Spostare lo sguardo al di là della rupe
nel borgo solitario dei sogni,
alla luce soffusa di vecchi lampioni
e oltre i vetri anneriti dal tempo …
il dondolio della mente si perde
evocando una caleidoscopica visione.


[1] Rita Cerimele è nativa di Agnone (IS). Scrive libri di favole e poesie. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: “Lascia che il Tempo Corra” Ed. Mondi Velati; “La Bambina con la Valigia Rossa”, “Abbiamo Tanto da Dire” e “Haiku” tutto di Etica Edizioni.

Copyright Altosannio Magazine
Editing: Flora Delli Quadri 

2 Commenti

  1. Il tuo PAESE-AGNONE –è BELLO SEMPRE!
    Ora poi, che tempo e luogo sono categorie più mature, tu RICORDI E SOGNI quelle PIETRE fredde di neve, o bruciate di sole , come le immagini colorate in un caleidoscopio.

    E la tua mente ancor più VI si perde, come in una VISIONE.
    Accade PROPRIO così a quanti amano il proprio paese, ma ne vivono lontano!
    COMPLIMENTI , RITA, PER L’EMOZIONE SUSCITATA…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.