Il vento

0
738

Poesia di Florindo Di Iorio [1]

vento-e-neve-cc-f-zanone

Il Vento

Sibila nelle fessure delle mie persiane chiuse
nel buio della mia stanza lo ascolto , ma non apro.

Odo che  bussa alla mia anima  insiste  cresce.
No non apro  lo so cancellerebbe la mia disperazione.

Resto immobile  chiudo ogni spiraglio di speranza
entrerebbe devastando i miei ricordi più belli

Lascio aperta la porta della mia fantasia  che  spazia
nei meandri del mio essere  è vita  è amore  è nulla

Ormai son assopito  sommerso da pensieri
che si trasformano nel mondo onirico in fragili speranze.

No , son desto ! Tutto svanisce  non era un sogno
rifugio di attese  inutili desideri  lontani miraggi.

Apro , smette di soffiare  sospiro  respiro,  son vivo!
Soffia altrove  contro altre persiane , vai  ed io ritorno felice .

 editing di Enzo C. Delli Quadri

_______________________________
[1] Florindo Di Iorio, Molisano di Castelverrino (IS), vive a Castelvetro di Modena ma ha conservato intatto l’amore per il suo paese d’origine. Si occupa, amabilmente e, a volte, espressionisticamente, di cultura, scrivendo per sé, ma non disdegnando di condividere la sua passione con chi crede ancora nei veri valori della vita, nelle piccole cose , nella solitudine di chi ama stare in compagnia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.