Ti invito al viaggio

1
229

Poesia di Gustavo Tempesta Petresine [1]

Ti invito al viaggio

nel mio paese dove

ti inebria un canto.

La luce zodiacale dell’inoltrato crepuscolo

conserverà del giorno,

per te uno sfrido di sole.

smarrirsiTi invito al viaggio

dove né bene e male

spartiscono la gioia e il dolore.

Cime di vento verde, bosco muto,

Il paesano ti saluta lieto

e tu ritrovi il Te che hai perduto.

Ti invito la, dove il tuo cuore grigio

si rifà rosso e sfronda bui pensieri,

dove smarrisci nella nebbia fitta

un brancolare di distrutti amori.

Ti mando scritto a penna un suo profumo,

un vago odore di erbe dolci-amare.

___________________________________
[1] Gustavo Tempesta Petresine, Molisano di Pescopennataro (IS), si definisce “ignorante congenito, allievo di Socrate e Paperino”. Ama la prosa e la poesia, cui dedica molto del suo tempo, con risultati eccezionali, considerati i premi conseguiti e la stima di tutti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.