Provincie soppresse e creazione di Nuovi Aggregati

0
437

province

Nella Lettera  alla Banca Centrale Europea del novembre 2011 l’Italia  elencò tutta una serie di impegni, tra cui quello di cui al punto C, qui sotto riportato, che, Governi, di destra o sinistra, avrebbero dovuto onorare. Noi di ALMOSAVA-ALTOSANNIO lo facemmo presente, ai fini della promozione del Progetto ALMOSAVA Nessuno ci volle ascoltare.

Oggi, che il processo di riordino dell’Ordinamento Statale è sotto gli occhi di tutti,  iniziano timidi processi di aggregazione dei comuni dell’Altosannio. Speriamo che non siano iniziative a soli fini elettorale e personali. Sarebbe un delitto verso la propria terra.

.

C. UNA FINANZA PUBBLICA SOSTENIBILE Il costo degli apparati istituzionali

Il Governo riconosce la necessità di rafforzare gli interventi volti a ridurre i costi degli apparati istituzionali. In particolare, verrà perseguita una razionalizzazione e soppressione delle provincie e la riallocazione delle funzioni delle Province alle Regioni o ai Comuni, in modo da assicurare un significativo snellimento dei relativi apparati burocratici e degli organi rappresentativi. Verrà rafforzato il regime di incompatibilità fra le cariche elettive ai diversi livelli di governo.

Enzo C. Delli Quadri [1]



[1] Molisano di Agnone (IS), ex Manager Aziendale oggi in pensione. Da 22 anni si preoccupa di divulgare la cultura popolare della sua terra, con l’obiettivo di veder riaggregato il territorio dell’Almosava-Altosannio, oggi sottoposto a 4 province e 2 regioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.