Sguardi sbiaditi

0
542

Versi di Duilio Martino [1]

Volto-di-anziano.OK_

Sguardi sbiaditi 

Poesia è il sonno che la notte sputa
rughe d’un vecchio… la sua aspra attesa
l’angoscia …speme in oltremare appesa
crudo il tormento che lo finirà
poesia è madre che ha spento il cervello
sbiaditi sguardi su due grigie foto
la prole persa in quel immenso ignoto
graffiati volti dai rabbiosi:” noooo!…”
poesia è alieno nel proprio paese
geniale stronzo che spezza il suo dire
sbottando in faccia:”…ti devi zittire…
…in questo luogo sei solo ad oziar…”
gli astri poesie sgraffignati al cielo
menti superbe e impavidi guerrieri
soltanto il meglio che fu perso ieri
svenduto l’oro nel grande bazar
poesia è un ciocco trascinato al fuoco
gli stenti… il tempo con fronte al camino
veleno i resti del residuo vino
le voglie uccise dal freddo che fa.

__________________________________________
[1]  Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here