Home / Cultura / Tradizioni / Gastronomia / Ravioli al finocchietto

Ravioli al finocchietto

Autrici: Nuisia Raridi e Masciulli Aurora

La primavera porta con sé la voglia di immergersi nella natura, e di godere dei frutti che ci regala. Abbiamo scelto un luogo magico: il piccolo borgo di Ofena, con le sue campagne ricche di fiori ed erbe selvatiche. Un luogo come tanti in Abruzzo, ancora segnato dalle ferite del terremoto, che al visitatore attento e rispettoso riesce, nonostante tutto, a trasmettere profumi, suoni e visioni che emozionano.

Tra vie e viuzze abbiamo raccolto per l’occasione il finocchietto selvatico, e lo abbiamo usato per preparare un piatto che unisce alla tradizione un pizzico di fantasia e novità.

Per i ravioli abbiamo usato:
• Farina di semola;
• 3 uova;
Per il ripieno:
• 500g di ricotta di pecora;
• 2 uova;
• Sale e pepe;
Per il condimento:
• Finocchietto selvatico;
• Aglio;
• Pangrattato tostato;
• Peperone secco tritato;
• Sale e pepe.

Clicca sulla foto per vedere il video.

Ravioli al Finocchietto Selvatico

La primavera porta con sé la voglia di immergersi nella natura, e di godere dei frutti che ci regala. Abbiamo scelto un luogo magico: il piccolo borgo di Ofena, con le sue campagne ricche di fiori ed erbe selvatiche. Un luogo come tanti in Abruzzo, ancora segnato dalle ferite del terremoto, che al visitatore attento e rispettoso riesce, nonostante tutto, a trasmettere profumi, suoni e visioni che emozionano. Tra vie e viuzze abbiamo raccolto per l'occasione il finocchietto selvatico, e lo abbiamo usato per preparare un piatto che unisce alla tradizione un pizzico di fantasia e novità ;)Per i ravioli abbiamo usato:• Farina di semola;• 3 uova;Per il ripieno:• 500g di ricotta di pecora;• 2 uova;• Sale e pepe;Per il condimento:• Finocchietto selvatico;• Aglio;• Pangrattato tostato;• Peperone secco tritato;• Sale e pepe.

Pubblicato da Nu Post su Venerdì 13 aprile 2018

 


Copyright:Nu Post
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.