Personaggi di Forlì del Sannio: il pittore Giovan Vincenzo D’Onofrio

0
1191

di Nicola Rotolo

Giovan Vincenzo Forlì, al secolo Giovan Vincenzo d’Onofrio, detto il “Forli”, poiché nativo di Forli del Sannio, pittore di chiara fama nel suo tempo, è vissuto probabilmente tra il 1570 ed il 1650.

Lavorò prevalentemente a Napoli dal 1592 al 1639 dove fu autore di numerose tele pittoriche in altrettante Chiese.  Eletto Console dell’Arte dei Pittori nella Napoli di fine ‘500 è uno dei massimi esponenti del manierismo.

Le prime commissioni al pittore di Forlì del Sannio risalgono al 1592 per opere da collocarsi nella Chiesa dell’Annunziata a Napoli (da tale istituzione egli ricevette l’incarico di eseguire la decorazione del tetto della chiesa, andato purtroppo perduto in un incendio del 1757).

Tra le sue opere ricordiamo e citiamo quelle di Napoli, la maggior parte delle quali sono tuttora visibili nelle Chiese.

  • Duomo di Napoli, navata mediana “L’ Annunciazione”
  • Chiesa del Pio Monte della Misericordia, Napoli: III Cappella a destra, una tela datata 1608, “La Parabola del Samaritano con la Vergine”
  • Chiesa di San Giovanni a Carbonara, Napoli: tela, sull’altare, “Sant’Orsola e le compagne”
  • Chiesa di Santa Maria alla Sanità, Napoli: sull’altare, “Circoncisione”
  • Alla Pietà del Turchini, Napoli: “Annunciazione”
  • Nella Croce di Lucca, Napoli (Chiesa dedicata al Crocifisso venerato nel Duomo di Lucca), un dipinto su tela, “Madonna del Carmine con i Santi” solo recentemente attribuita al Forlì e databile inizi 1600, mentre è sua la tavola “Annunciazione” datata 1600
  • Ancora nel Duomo di Napoli, orna insieme ad altri pittori tardo manieristi locali, la soffitta a cassettoni di tele con “Storie cristologiche”.
  • Altri dipinti del Forlì sono a Capua e a Roccarainola ed in Basilicata.

Editing: Francesco Di Rienzo

Copyright: www.forlidelsannio.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here